Giovedì, 13 Dicembre 2018 15:54

Privacy: entro il 18.12 sanzioni ridotte per liti pendenti

Con una nota sul proprio sito il Garante per la protezione dei dati personali ricorda che scadrà il prossimo 18 dicembre la possibilità di pagare le sanzioni in misura ridotta di una somma pari ai due quinti del minimo edittale stabilito, usufruendo della definizione agevolata delle contestazioni pendenti. È quanto previsto dal decreto legislativo n. 101/2018, che ha adeguato la normativa italiana alle disposizioni dal Regolamento UE 2016/679.

L’Autorità precisa che possono beneficiare della procedura speciale coloro che, al 25 maggio 2018, data di piena applicazione della nuova disciplina, abbiano ricevuto l’atto con il quale è stato avviato il procedimento sanzionatorio. Indicazioni operative su come usufruire della definizione agevolata delle liti pendenti da parte di soggetti pubblici e privati sono contenute nelle FAQ disponibili sul sito del Garante.

Notizie correlate: E-Fattura: troppe incertezze per imprese e professionisti - GDPR: trattamenti soggetti a valutazione impatto - 2° edizione master “Il Responsabile della Protezione Dati”

0
0
1
s2smodern