Venerdì, 23 Novembre 2018 15:26

Consulenti del Lavoro specializzati in crisi d'impresa

Inserire a pieno titolo i Consulenti del Lavoro tra i soggetti indicati all’articolo 358 dello schema di decreto attuativo della legge delega sulla riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza (Legge n.155/2017). Questa la richiesta sottoposta dai rappresentanti del Consiglio nazionale dell'Ordine nell'audizione del 21 novembre sullo "Schema di decreto legislativo recante codice della crisi di impresa e dell'insolvenza in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155" presso la 2^ Commissione Giustizia del Senato.

Il Consiglio nazionale ha sottolineato come la specializzazione dei Consulenti del Lavoro nella gestione delle risorse umane e dei rapporti di lavoro e, in particolar modo, degli ammortizzatori sociali relativi agli esuberi legati alle crisi d’impresa si pone in linea con quanto disposto nella stessa legge delega, che tra i suoi principi ispiratori include quello di “armonizzare le procedure di gestione della crisi e dell'insolvenza del datore di lavoro con le forme di tutela dell'occupazione e del reddito dei lavoratori, che trovano fondamento nella Carta sociale europea (…) e nella direttiva 2008/94/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2008, nonché nella direttiva 2001/23/CE del Consiglio, del 12 marzo 2001, come interpretata dalla Corte di giustizia dell'Unione europea”.

Nel documento contenente le osservazioni sul ruolo della Categoria nelle procedure di riforma della crisi d'impresa e dell'insolvenza, si ribadisce che i Consulenti del Lavoro sono professionisti altamente specializzati in questo campo, prestando la propria assistenza qualificata a 1,5 milioni di imprese italiane e a 8 milioni di rapporti di lavoro.

Leggi le osservazioni presentate in audizione

Notizie correlate: Prorogata la Cigs per crisi aziendale - Cigs per aziende in cessazione, le istruzioni - Aziende in crisi, torna la Cigs per cessazione

0
0
1
s2smodern