Lunedì, 19 Novembre 2018 16:30

Fatturazione elettronica: i nodi da sciogliere

Fra i Consulenti del Lavoro c’è la chiara consapevolezza che il processo di fatturazione elettronica è necessario e improcrastinabile, ma “non possiamo sottrarci dal segnalare alcune criticità”. A dichiararlo Sergio Giorgini, Vicepresidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, nel corso dell’intervento al Videoforum del quotidiano “Italia Oggi” dello scorso 15 novembre. Per Giorgini, siamo di fronte ad “un cambiamento epocale, culturale del modo di interagire con il Fisco” e ad un punto chiave del più ampio progetto di semplificazione fiscale e di lotta all’evasione fiscale messo a punto dal Legislatore già a partire dal 2014. 

Tuttavia, sulla fatturazione elettronica restano alcuni importanti nodi da sciogliere, a partire dall’assenza sul territorio nazionale di una copertura uniforme della banda larga sino ad arrivare agli investimenti che occorre promuovere per la formazione degli operatori degli studi e delle piccole e medie aziende. Dubbi anche in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali in quanto - spiega il Vicepresidente - la fattura contiene dati sostanziali dell'impresa che devono essere trattati da professionisti esperti tenuti al rispetto degli obblighi deontologici e normativi. Infine, ricorda Giorgini, i Consulenti del Lavoro - anche in audizione parlamentare - hanno chiesto la moratoria di almeno un anno per tutte le sanzioni di tipo formale, salvo malafede.

Guarda il video

Rassegna stampa: Italia Oggi del 16.11.2018

Rassegna web: italiaoggi.it - italiaoggi.it

Notizie correlate: E-fattura: software gratuito per i Consulenti del Lavoro - E-fattura: istruzioni e modelli per le deleghe - “Decreto Fiscale” in G.U.

0
0
1
s2smodern