Martedì, 23 Ottobre 2018 17:16

Agricoltura: adeguamento D.A. al nuovo “Gestione Deleghe”

Con il messaggio n. 3879 del 18 ottobre 2018, l’Inps illustra le diverse funzionalità della procedura di trasmissione telematica della Denuncia Aziendale (D.A.), implementata alla luce del nuovo sistema “Gestione Deleghe” in agricoltura.        Già con i messaggi n. 4921 del 7/12/2017 e n. 1618 del 13/4/2018 l'Istituto ha disciplinato il sistema di profilazione dei soggetti abilitati agli adempimenti per le aziende agricole, in previsione del passaggio dal sistema DMAG al sistema Uniemens. Con quest'ultima comunicazione, invece, si ricorda che l’iscrizione di un’azienda agricola è possibile solo per i soggetti in possesso di un PIN creato per i profili di associazioni di categoria, intermediari o aziende che operano tramite rappresentante legale. All’accesso, il sistema opererà un primo controllo sulla validità del codice fiscale associato all’azienda interrogando gli archivi dell’Agenzia delle Entrate. In caso di esito negativo non sarà possibile procedere all’inserimento dei dati e, se l'accesso è effettuato come azienda, il sistema richiederà obbligatoriamente l’inserimento della documentazione comprovante la validità del mandato tra l’utente collegato e il codice fiscale dell’azienda agricola. Nel messaggio vengono illustrate anche le diverse funzionalità, diversificate in base ai profili di accesso alla procedura: visualizzazione delle denunce aziendali; precaricamento dati; agenzie di somministrazione; verifica terreni duplicati; controllo scadenza contratti.

Notizie correlate: Agricoli, nuova gestione deleghe al 4 settembre - Deleghe intermediari Inps: comunicazioni per il riscontro - Stp, nuova funzionalità per caricamento massivo deleghe - Conferimento del mandato di intermediario Inps ad un nuovo professionistaContribuzione obbligatoria agricoli 2018

0
0
1
s2smodern