Lunedì, 22 Ottobre 2018 14:34

E- fattura: per i CdL necessario un credito d’imposta

La rassegna di oggi si apre con le perplessità dei professionisti in vista del nuovo obbligo, in vigore dal 1° gennaio 2019, per la fatturazione elettronica. A pagina 10 del “Il Sole 24 Ore” Sergio Giorgini, Vicepresidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine sottolinea le spese per la formazione del personale e l’aggiornamento informatico che stanno sostenendo i Consulenti del Lavoro, la necessità del credito d’imposta sulle spese per aiutare la transizione verso l’e-fattura e la possibilità di estendere le sanzioni connesse alle irregolarità anche agli errori formali. Si passa poi a “Norme e Tributi” con l’approfondimento sul cambio di appalto e le possibili tutele applicabili ai lavoratori alle dipendenze del primo appaltatore.

E ancora, su “Italia Oggi Sette”, qualche anticipazione sulla definizione agevolata disegnata dal dl fiscale collegato alla manovra. Tra le principali novità: passa a tre il numero di possibili definizioni agevolate dei carichi pendenti ai quali i contribuenti potranno fare ricorso per chiudere le posizioni ancora aperte e possibilità di pagamento fino a 10 rate consecutive. Per concludere, infine, la circolare n. 102/2018 dell’Inps contenente le indicazioni operative per la corretta attuazione delle norme comunitarie in materia di legislazione applicabile ai soggetti iscritti alla Gestione separata.

Guarda il video

0
0
0
s2smodern