Martedì, 30 Ottobre 2018 08:58

20° Forum Lavoro e Fiscale: pagina speciale

La Fondazione Consulenti per il Lavoro

A concludere la 20^ edizione del Forum Lavoro e Fiscale Vincenzo Silvestri, Presidente della Fondazione Consulenti per il Lavoro dallo scorso luglio e per il triennio di mandato 2018-2021. Nel corso dell’intervento il Presidente Silvestri si è soffermato sulle azioni da mettere in campo per essere più vicini ai Delegati, sugli attuali rapporti con ANPAL e Regioni, sulla partenza dell’assegno di ricollocazione e sui numeri dei destinatari di AdR che hanno scelto una sede accreditata della Fondazione Lavoro per l’attivazione del servizio di ricollocazione.

- Leggi le slide

 

Dall’Enpacl tante opportunità per i Consulenti del Lavoro

A fare un bilancio delle attività portate avanti dall’Ente di previdenza dei Consulenti del Lavoro per la formazione specialistica della Categoria è Alessandro Visparelli, Presidente dell’Enpacl. Dai corsi sulla pianificazione previdenziale, nell’ambito del progetto UniversoPrevidenza, a quelli sulla sicurezza sul lavoro dove i Consulenti del Lavoro possono svolgere un ruolo da protagonisti.

- Guarda il video

 

Pianificazione previdenziale

Con Antonello Orlando, esperto della Fondazione Studi, viene affrontato il tema della riforma delle pensioni e evidenziato il ruolo del Consulente del Lavoro nella pianificazione previdenziale. L’esperto, dopo essersi soffermato su misure come Quota 100, taglio delle pensioni d’oro e forme di flessibilità in uscita, ha illustrato i corsi sulla pianificazione previdenziale del progetto UniversoPrevidenza, realizzato dall’Enpacl in collaborazione con la Fondazione Studi.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Novità fiscali: dal Decreto Dignità al collegato fiscale

A parlare delle modifiche i materia fiscale contenute nella Legge 96/2018 e degli effetti della nuova normativa Sergio Giorgini, Vicepresidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, e Giuseppe Buscema, esperto della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro. Redditometro, spesometro, split payment per imprese e professionisti. Ma anche le nuove modalità per la compensazione dei debiti scaturenti dalle cartelle esattoriali di crediti delle imprese nei confronti della pubblica amministrazione, il rinvio al 2019 delle disposizioni relative ai carburanti e la disciplina da applicare per le società sportive dilettantistiche a seguito dell’abolizione della riforma che era stata introdotta con la Legge di Bilancio 2018.

- Leggi le slide - Guarda il video

Nel corso dell’intervento, poi, l’analisi di alcune novità introdotte dal decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 247 del 23 ottobre 2018. In particolare, ci si sofferma sugli atti tributari che consentono di definire il decreto sulla pacificazione fiscale, sulle nuove dichiarazioni integrative, i vantaggi e gli ambiti di applicazione della nuova rottamazione dei ruoli e sullo stralcio dei debiti fino a mille euro.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Appalti e solidarietà

Appalti e solidarietà, un ambito in continua evoluzione: questo il tema del confronto fra Rosario De Luca, Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, e Mauro Marrucci, esperto della Fondazione Studi. Riepilogato l’attuale quadro normativo in materia di solidarietà negli appalti, Marrucci si è soffermato sulla recente pronuncia della Corte Costituzionale in materia di appalti e sui cambiamenti introdotti a livello normativo dalle abrogazioni sostanziali. Poi, il focus sul DURC nella responsabilità solidale e l’analisi degli effetti del cambio di appalto con trasferimento d’azienda e licenziamenti del personale.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Contrasto alle delocalizzazioni

La Legge n. 96/2018 ha apportato anche importanti modifiche al “Decreto Dignità” per contrastare il fenomeno della delocalizzazione delle imprese che hanno ricevuto aiuti di Stato. A parlarne è Luca Caratti, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Tre le linee di contrasto al trasferimento delle attività produttive al di fuori dei confini nazionali illustrate dall’esperto, che ha chiarito quando decade l’aiuto e cosa succede in caso di decremento della forza occupazionale per licenziamenti per motivi oggettivi nelle imprese beneficiarie.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Sicurezza sul lavoro: il contributo video di Gianpiero Dato, esperto in sicurezza, sulle novità introdotte nel 2018, a 10 anni dall’entrata in vigore del Testo Unico.
Guarda il video

Gli esperti della Fondazione Studi rispondono ai quesiti pervenuti in materia di lavoro e fisco
Quesiti Lavoro - Quesiti Fisco

 

Nuovo esonero contributivo per gli under 35

Il nuovo esonero contributivo per gli under 35, che non sono stati mai assunti a tempo indeterminato, è l’argomento affrontato da Massimo Braghin, esperto della Fondazione Studi. L’articolo 1-bis della Legge n. 96/2018 ha previsto l’introduzione di una nuova forma di beneficio previdenziale in favore dei datori di lavoro privati che effettueranno, nel biennio 2019-2020, assunzioni di lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti secondo quanto previsto dal D. Lgs. 23/2015. Dopo aver illustrato le caratteristiche dell’esonero e i requisiti per beneficiarne, Braghin ha evidenziato le differenze rispetto all’agevolazione prevista dalla Legge di bilancio 2018 e le possibili criticità di applicazione.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

L’intervista a Marina Calderone, Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro

“Il lavoro non si crea per decreto e non credo che si faccia per Decreto Dignità”. A ribadirlo è la Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, intervenuta al Forum per fare alcune riflessioni sul lavoro e sugli effetti del D.L. n.87/2018 sull’occupazione. Se durante la fase transitoria non ci sono stati ancora “effetti devastanti”, per la Presidente bisognerà fare attenzione a cosa succederà dopo questo periodo e a cosa faranno le imprese a fronte del passo indietro sulla flessibilità. “È auspicabile - sostiene - che ci sia un “disegno complessivo” del governo e del Ministero del Lavoro in materia di lavoro e non singoli interventi, che potrebbero portare a squilibri.

Questo disegno sembra prender forma nella Legge di Bilancio per il 2019 con il reddito di cittadinanza e la riforma dei Centri per l’impiego, nella quale i Consulenti del Lavoro e la Fondazione Lavoro “debbono avere un ruolo” - sottolinea - per garantire un’efficace integrazione dei servizi pubblici e privati. La Presidente ha, poi, ricordato l’impegno della Categoria per favorire il lavoro etico e la legalità, anche attraverso l’AsseCo, confermato e valorizzato nell’incontro con il nuovo Capo dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro Leonardo Alestra. In finale, la Presidente ha ricordato la celebrazione per i quarant’anni della Legge n. 12/1979, il prossimo 11 gennaio, nell’anno della decima edizione del Festival del Lavoro. Due momenti importanti per guardare al percorso fatto finora e al futuro della professione.

 

Le nuove prestazioni occasionali

Con Simone Cagliano, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, l’analisi delle novità introdotte dalla Legge n. 96/2018 si concentra sulle nuove prestazioni occasionali. Il d.l. n. 87/2018 ha infatti apportato alcune modifiche alla disciplina delle prestazioni di lavoro occasionale, contenuta all’interno dell’art.54-bis del d.l. 50/2017, convertito nella Legge 96/2017, con lo scopo di favorire il lavoratore nell’ambito di queste prestazioni. Le principali novità riguardano le aziende alberghiere e le strutture ricettive operanti nel settore del turismo, la comunicazione preventiva da trasmettere prima dell’inizio della prestazione e la nuova modalità di pagamento dei compensi dei prestatori.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Le indennità in caso di licenziamento illegittimo

Cosa cambia in materia di licenziamenti con il Decreto Dignità? A spiegare gli effetti dell’aumento della misura minima e massima dell’indennità risarcitoria in caso di licenziamento intimato per giustificato motivo oggettivo e soggettivo è Pasquale Staropoli, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. L’esperto si è anche soffermato sulle conseguenze e sugli scenari possibili dopo la recente pronuncia della Corte Costituzionale, che ha dichiarato l’illegittimità delle tutele crescenti nella parte - non modificata dal successivo Decreto legge n.87/2018, cosiddetto “Decreto dignità” - che determina in modo rigido l’indennità spettante al lavoratore ingiustificatamente licenziato.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Gli interventi sulla somministrazione

È un cambiamento epocale quello che ha interessato la somministrazione di lavoro a termine considerando che, prima del “Decreto Dignità”, la stessa non era soggetta a limiti di durata né all’obbligo di indicare una causale che giustificasse la temporaneità del rapporto di lavoro. A parlarne, Giovanni Marcantonio, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, che ha illustrato i differenti vincoli temporali e di causalità in capo all’agenzia di somministrazione e all’utilizzatore, il limite massimo dei contratti applicabili e, infine, il nuovo reato di somministrazione fraudolenta.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

Riforma dei contratti a termine e regime transitorio

Ad aprire la 20° edizione del Forum Lavoro/Fiscale l’intervento di Luca De Compadri, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, sulla riforma dei contratti a termine introdotta dal Decreto Dignità. L’esperto si è soffermato in particolare sulle modifiche alla disciplina delle causali, obbligatorie dopo i primi 12 mesi, e dei rinnovi contrattuali. Nella seconda parte dell’intervento, De Compadri ha invece illustrato le novità sul regime transitorio dei contratti a termine, introdotto in sede di conversione del Decreto.

- Leggi le slide - Guarda il video

 

In vista dell'approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri del 15 ottobre, del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 ("Disposizioni urgenti in materia fiscale") e del decreto legge "semplificazione" (Disposizioni urgenti per la deburocratizzazione, la tutela della salute, le politiche attive del lavoro e altre esigenze indifferibili), la 20^ edizione del Forum Lavoro e Fiscale, in programma il prossimo 30 ottobre, si protrarrà fino alle ore 13.00. Questo per coniugare all'analisi delle principali misure introdotte dal Decreto dignità dopo la conversione in Legge n.96/2018, l'analisi delle novità contenute nelle due nuove disposizioni di legge.

Il Forum potrà essere seguito sul canale 828 di Sky e in diretta streaming sul sito di categoria e presso le sedi dei Consigli provinciali dell'Ordine che hanno aderito all'iniziativa. La visione dell'evento presso i CPO darà diritto a crediti formativi validi ai fini della formazione continua obbligatoria dei Consulenti del Lavoro.

Scarica la locandina aggiornata

Guarda l'elenco delle sedi dei CPO

Notizie correlate: Decreto Dignità, cosa cambia in materia fiscale - Guida all' applicazione della Legge n.96/2018

0
0
1
s2smodern