Venerdì, 20 Luglio 2018 08:32

Fontana: per essere leader non basta consenso elettorale

"Un leader per me non è solo chi è capace di conquistare voti, ma chi è capace di dare una visione al Paese e lasciare un'impronta. Questo è ancora tutto da verificare" nel "nuovo mondo politico" nato dalle elezioni di marzo: a dirlo è Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, presentando al Festival del Lavoro 2018 il suo libro "Un Paese senza leader". Un libro che in tanti hanno definito una guida per gli italiani per orientarsi dopo il "terremoto politico" e il conseguente clima di incertezza vissuto dal nostro Paese.

Dal palco dell'Auditorium del MiCo di Milano Fontana ha analizzato i risultati elettorali dello scorso 4 marzo, l'attuale situazione politica italiana e l'operato del primo mese di governo Lega-Movimento 5 Stelle. Ma non solo, nel corso dell'intervista il direttore del Corriere della Sera ha parlato delle priorità in materia di lavoro da attuare, di come favorire la crescita per il Paese e anche del nuovo ruolo del giornalismo nell'era del digitale.

Rivedi l'intervento di Luciano Fontana al Festival del Lavoro 2018

Guarda l'intervista a Luciano Fontana

Notizie correlate: Un paese senza leader di Luciano Fontana al Festival 2018 - Meloni, detassazione leva per far ripartire occupazione - Cottarelli, non aumentare la spesa pubblica

0
0
1
s2smodern