Lunedì, 29 Gennaio 2018 07:58

Incentivi all'assunzione di giovani, ecco il nuovo quadro

La Legge di Bilancio 2018 ha definito il nuovo sistema degli incentivi volto a favorire l’assunzione stabile dei giovani nel nostro Paese. “Il sistema diventa strutturale, ovvero destinato a durare senza ulteriori interventi normativi” spiega Romano Benini, esperto della Fondazione Studi, su Repubblica.tv, illustrando le caratteristiche delle agevolazioni, i limiti e i requisiti per beneficiarne. “Si abbatte il contributo Inps del 50% per tre anni, per un massimo di 3mila euro all' anno. Per il 2018 riguarda i giovani fino al raggiungimento dei 35 anni, ma dal 2019 il limite è abbassato alla soglia di 30 anni d’età”.

L’incentivo riguarda l’attivazione del primo rapporto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, ma è possibile usufruirne anche nel caso di stabilizzazione di un contratto a tempo determinato o di un contratto di apprendistato o per l’assunzione di giovani entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studi purché vengano rispettate alcune condizioni.


Guarda il video

Notizie correlate: Legge di bilancio 2018, le proposte per incentivare le assunzioni - Alle assunzioni quanto risparmiano le aziende - Agevolazioni assunzioni giovani, primi chiarimenti ed anticipazioni

0
0
0
s2smodern