Mercoledì, 01 Aprile 2020 10:53

Cig, Calderone: con un ammortizzatore unico sarebbe stato più semplice

"La scelta adottata dal Governo di finanziare la cassa integrazione emergenziale Covid-19 costringe a presentare una molteplicità di domande differenti", precisa sul Corriere della Sera la Presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone. "Sarebbe bastato creare un unico ammortizzatore sociale emergenziale e tutto sarebbe stato più semplice e immediato, sia per noi che per l’Inps. Invece oggi i Consulenti del Lavoro stanno lavorando incessantemente per affrontare una emergenza senza precedenti, destinata a protrarsi ancora per settimane, utilizzando gli strumenti di sempre e senza una vera semplificazione delle procedure", ricorda la Presidente, facendo presente che ogni pratica impegna i Consulenti per molte ore e che in questo momento almeno il 40% del tempo viene speso per rincorrere faticose consultazioni sindacali. "Tutto tempo che si sarebbe potuto risparmiare a vantaggio della celerità e della semplificazione", fa presente. "Deve essere chiaro che i Consulenti del Lavoro faranno il loro dovere con impegno straordinario e velocità, ma che non dipenderà dalle loro attività la tempistica di liquidazione delle somme".

Leggi l'articolo

Notizie correlate: Calderone: CdL a lavoro tra difficoltà procedure e norme non operative - Perché la Cig non sarà pagata entro il 15 aprile

0
0
0
s2smodern