Giovedì, 12 Marzo 2020 08:59

Pensione inabilità amianto 2020

Con la circolare n. 34 del 9 marzo, l'Inps fornisce le istruzioni per il riconoscimento della pensione di inabilità per i lavoratori che abbiano contratto malattie legate all'amianto (patologie asbesto-correlate), secondo il comma 250-bis dell’art. 1 della legge n. 232/2016. A seguito della legge 58 2019 di conversione del cd Decreto Crescita la disciplina in merito è stata modificata, ampliando la possibilità di riconoscimento della pensione.

 

Per consentire all’Inps di monitorare annualmente il rispetto dei limiti di spesa previsti, gli assicurati aventi diritto alla pensione di inabilità - si legge nella circolare - devono presentare all’Istituto una domanda per il riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio. Quest'ultima, insieme alla domanda di accesso al beneficio, deve essere presentata in modalità telematica. Dunque, tutti coloro che hanno maturato i requisiti entro il 2019 devono presentare la domanda di accesso al beneficio (domanda di pensione di inabilità) e quella per il riconoscimento delle condizioni per accedervi entro il 31 marzo 2020. Dal 2021, inoltre, le domande di riconoscimento delle condizioni per l'accesso al beneficio dovranno essere presentate entro il 31 marzo di ogni anno. La circolare precisa infine che la decorrenza della pensione non potrà essere anteriore al 1° luglio 2019.

Notizie correlate: Pensione inabilità amianto: domande entro il 31.03.2020 - Autoliquidazione INAIL 2019/2020: le prossime scadenze - Pubblicato il Bando ISI 2019: oltre 250 mln a disposizione

0
0
0
s2smodern