Stampa questa pagina
Mercoledì, 15 Gennaio 2020 16:50

Ripresa versamenti sisma: quote lavoratori ridotte al 40%

In vista della ripresa dei versamenti sospesi dopo gli eventi sismici del 2016 e del 2017, nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti de minimis e previa dimostrazione, sulla base di apposita certificazione, del danno subito come conseguenza diretta del sisma, coloro che hanno optato per la rateizzazione degli adempimenti possono usufruire della riduzione dell’onere contributivo nella misura del 40% degli importi dovuti. A disciplinare la novità è l’Inps con il messaggio n. 78 del 13 gennaio 2020, nel quale indica le modalità di versamento dei contributi sospesi mediante modello “F24” per aziende con dipendenti, artigiani e commercianti, liberi professionisti e committenti della Gestione Separata, aziende agricole, lavoratori agricoli autonomi, datori di lavoro domestico, aziende private ma con dipendenti iscritti alla Gestione pubblica.

La riduzione degli importi rateali dovuti da lavoratori, collaboratori, associati in partecipazione, datori di lavoro domestici – precisa l’istituto - non rientra nella nozione di aiuto di stato in quanto trattasi di sgravi usufruiti da persone fisiche non riconducibili alla definizione comunitaria di impresa e, pertanto, non è soggetta all’osservanza delle regole in materia di de minimis. Al contrario, l’agevolazione contributiva relativa alla quota a carico del datore di lavoro imprenditore può essere riconosciuta soltanto a seguito della registrazione della misura sul Registro Nazionale degli Aiuti di Stato (RNA), finalizzata all’accertamento della compatibilità dell’aiuto con i regolamenti comunitari in materia di concorrenza. Nelle more della registrazione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nonché della predisposizione da parte dell’Istituto dell’apposito modulo telematico contenente l’istanza per la riduzione contributiva – si chiarisce nel messaggio -, il versamento dei contributi previdenziali dovrà essere effettuato nella misura del 100% per la quota a carico del datore di lavoro e nella misura del 40% per la quota a carico del dipendente, senza applicazione di sanzioni e interessi, o in unica soluzione o mediante rateizzazione.  

Notizie correlate: Sisma: ripresa versamenti ritenute erariali sospese - AE: istituiti codici tributo per eco e sisma-bonus - Inail: proroga ripresa pagamenti sospesi per eventi sismici

0
0
0
s2smodern