Stampa questa pagina
Mercoledì, 23 Ottobre 2019 16:15

Inail: proroga ripresa pagamenti sospesi per eventi sismici

Dopo l’Inps, anche l’Inail interviene sulla ripresa dei pagamenti sospesi nei territori colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017, precisando a sua volta, con la circolare n. 28 del 18 ottobre, che il termine per effettuare i versamenti dei premi assicurativi è il 15 gennaio 2020. Dal 15 ottobre 2019 – ricorda infatti l’Istituto – è in vigore il d.l. n. 111/2019 che ha prorogato i termini previsti dall’articolo 48 del precedente d.l. n. 189/2016 convertito dalla l. n. 229/2016.

Per i territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici, dunque, gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria sono effettuati entro il 15 gennaio 2020, anche mediante rateizzazione fino a un massimo di 120 rate mensili di pari importo, con il versamento dell'importo della prima rata, non inferiore a 50 euro, entro il 15 gennaio 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi e utilizzando il nuovo modulo contenuto nell’allegato 1 alla circolare; su richiesta del lavoratore dipendente subordinato o assimilato, la ritenuta può essere operata anche dal sostituto d'imposta. Le suddette disposizioni - si segnala ancora - trovano applicazione anche nei confronti dei lavoratori autonomi e dei datori di lavoro che erano assistiti da professionisti operanti nei comuni coinvolti dalle calamità. Il versamento dei premi sospesi deve essere effettuato con modello F24, indicando nella sezione “Altri enti previdenziali e assicurativi”, a seconda dei casi, i numeri di riferimento riportati nell’allegato 2 al provvedimento.

Notizie correlate: Sicurezza sul lavoro: normativa complessa e distaccata dalla realtà - Premi Inail 2019: importi aggiornati - Bando ISI 2018: online elenchi definitivi

0
0
0
s2smodern