Martedì, 22 Settembre 2015 17:23

Voucher per l'internazionalizzazione a grande richiesta

E' partita la seconda fase dell'operazione voucher per l'internazionalizzazione. Da oggi, 22 settembre 2015, le piccole e medie imprese, così come le reti d'impresa, che vogliono accedere o consolidarsi sui mercati internazionali, possono fare domanda per il voucher online dopo essersi registrate sulla piattaforma informatica "Voucher internazionalizzazione PMI" presente sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. C'è tempo fino alle ore 10 del 2 ottobre 2015 per fare richiesta per il contributo a fondo perduto, che copre i servizi erogati per almeno 6 mesi a tutte quelle Pmi che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata, il Temporary Export Manager o TEM, capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

Il voucher verrà assegnato a seconda dell'ordine cronologico di arrivo delle domande, nel rispetto dei requisiti richiesti e fino ad esaurimento del budget assegnato.
Sul sito del Ministero si legge come a poche ore dal click-day, siano già giunte 3.690 domande con oltre 5.800 registrazioni alla piattaforma online. 

“A fronte di questo successo – ha dichiarato il Vice Ministro Carlo Calenda – abbiamo deciso di aumentare immediatamente la dotazione finanziaria da 10 a 15 milioni di euro, consentendo così a 1500 aziende (500 in più del previsto) di accedere al nuovo strumento per l’internazionalizzazione. Il programma – ha concluso il Vice Ministro - verrà ulteriormente potenziato nel 2016 con risorse aggiuntive”.

Notizie correlate: Voucher, Inps spiega la nuova procedura