Giovedì, 26 Aprile 2018 16:30

"Lavoro in dumping": appalti illeciti in espansione

Ai microfoni di Radio Kiss Kiss il Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Rosario De Luca, commenta l'allarme sul "lavoro in dumping" ovvero l'esternalizzazione di servizi attraverso la fornitura in appalto di lavoratori a basso costo, senza appaltare anche i mezzi con cui svolgere l'attività lavorativa. Un fenomeno molto diffuso, che genera concorrenza illecita e una palese violazione delle norme sugli appalti e che per questo motivo è sotto la lente di osservazione dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro.

"Difficile pensare di poter scontare il costo del lavoro del 10, 20, 30, 40% - spiega De Luca - perché ci sono delle leggi che prevedono tutte le aliquote e le percentuali da pagare quando si assume un dipendente". Questo metodo consente di risparmiare notevolmente sul costo del lavoro, ma mette a rischio le aziende che potrebbero incorrere nella responsabilità solidale: "se la società che dà i lavoratori in appalto - sottolinea il Presidente di Fondazione Studi - riceve una sanzione dall'Ispettorato del Lavoro perché quell'appalto non è lecito, l'azienda che ha ospitato in appalto questi lavoratori è responsabile solidalmente per le sanzioni assieme alla società a cui ha affidato i lavoratori".

Quali soluzioni allora per contrastare il dumping contrattuale? Secondo De Luca una risposta potrebbe giungere dai sindacati dei lavoratori, che "dovrebbero essere molto attivi su questo tema e porsi a difesa dei lavoratori", prime vittime di questi illeciti; al tempo stesso i lavoratori "dovrebbero avere la possibilità, la forza, la voglia di rifiutare questo tipo di accordi che non rispettano i contratti collettivi".

Ascolta l'intervento

Somministrazione illecita e appalti irregolari

Notizie correlate: "A proposito di..." appalti illeciti - Emilia Romagna, sostegno ai Consulenti del Lavoro contro diffusione appalti - Contratto di rete, chiarimenti su distacco e codatorialita

0
0
0
s2smodern