Lunedì, 09 Marzo 2020 10:37

Coronavirus, come giustificare l'assenza dal lavoro

Le soluzioni per giustificare l’assenza dal lavoro, alla luce dei provvedimenti varati nelle ultime settimane dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, possono essere di vario genere, a seconda delle necessità del lavoratore e del datore di lavoro e di quanto previsto dal CCNL applicato. La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha riepilogato in un documento quando e in che modo è possibile assentarsi in maniera giustificata. Oltre all’assenza per malattia, si va dalle ferie ai permessi retribuiti e non retribuiti, dalla banca ore ai congedi parentali fino al lavoro agile. I permessi retribuiti – ad esempio – possono essere fruiti a seconda della disponibilità del lavoratore e compatibilmente con le esigenze organizzative aziendali per evitare assenze di massa. Diverso dal permesso è il congedo parentale, subordinato alla sussistenza dei requisiti che ne consentono l'accesso, alle modalità di fruizione disciplinate dai contratti collettivi e ad alcuni limiti imposti dalla legge come quello dei 12 anni di età del figlio. Ancora diversa l'ipotesi del lavoro agile: i recenti decreti ne hanno snellito gli adempimenti formali, ma è necessario che la prestazione lavorativa possa essere svolta anche a distanza.

Rassegna web: gazzettadiparma.it - rainews.it - corriere.it

Notizie correlate: Coronavirus: le richieste del Consiglio Nazionale dell’Ordine

0
0
0
s2smodern