Venerdì, 29 Giugno 2018 20:01

Migranti: Meloni, Italia sconfitta su tutta la linea

Milano, 29 giu. (Adnkronos) - "L'Italia è stata sconfitta su tutta la linea. Conte si è fatto un po' raggirare anche per inesperienza, si è convinto di avere ottenuto una grande vittoria". Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, a margine dl Festival del Lavoro in corso a Milano, in relazione all'accordo siglato a Bruxelles. A chi le domanda se la linea di Matteo Salvini non ha pagato, "forse sarebbe stato meglio se ci fosse andato lui" a trattare in Europa. "In cambio di un vittoria di Pirro - fa notare - abbiamo dato l'ok alle sanzioni alla Russia che massacrano le nostre aziende". "L'inesperienza di Conte - insiste Meloni - non ha aiutato. Io quell'accordo non lo avrei chiuso e mi pare che anche Salvini abbia smorzato i toni trionfalistici". All'indirizzo del presidente francese Macron Meloni afferma che: "deve smetterla di darci lezioni".

LAVORO: MELONI A DI MAIO, NON SI PUO' CREARE PER EDITTO

Milano, 29 giu. - (Adnkronos) - - "Il grande errore che mi pare stia facendo anche l'attuale ministro del Lavoro e' credere che il lavoro si possa creare per editto". Lo ha detto il leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, intervenendo al Festival del Lavoro in corso a Milano. Piuttosto, ha osservato, "bisogna creare le condizioni per cui le aziende possano assumere. Serve un intervento per sviluppare l'economia non in deficit". 

Meloni ha anche ricordato che "quando Conte venne in aula, tra flat tax, reddito di cittadinanza e clausole di salvaguardia Iva disse che avrebbero fatto politica espansiva in deficit, cosi sarebbe aumentato lavoro e sarebbero entrate più risorse. Peccato che in una economia globalizzata non funzioni proprio così". "Vedo questo governo molto tarato sul lavoro dipendente e non sul lavoro autonomo. Nel programma - ha evidenziato - è come se non esistesse".

(Mem/Adnkronos)

Vai alla pagina speciale

0
0
1
s2smodern