Martedì, 10 Aprile 2018 10:32

Il programma formativo dell’edizione 2018

Non poteva mancare anche quest’anno l’appuntamento con l' “Aula del Diritto”, una modalità formativa che ha riscosso grande successo negli anni passati e che servirà per fornire risposte concrete su argomenti di grande attualità ed interesse per la Categoria. La professione del futuro richiede, infatti, di andare sempre oltre all’applicazione di conoscenze standardizzate e routinarie. La formazione è dunque essenziale per competere sul mercato e per diversificare in modo adeguato le prestazioni lavorative.

Per questo motivo, in occasione dell'edizione milanese, è stato realizzato un ricco programma che approfondirà i temi di più stretta attualità: la tutela del lavoro autonomo dal testo unico all’equo compenso, il welfare aziendale, il diritto alla privacy tra adempimenti e tutele anche alla luce dell’entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla tutela dei dati personali. Ma non solo: flessibilità in uscita e accompagnamento alla pensione, la gestione della somministrazione, il diritto alla retribuzione tra nuovi obblighi e doveri, senza tralasciare le novità in materia di collocamento dei disabili, il lavoro femminile tra promozione e discriminazione, Il licenziamento del socio di cooperativa e il lavoro familiare.

Nel corso del Festival, inoltre, gli esperti della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro si confronteranno sugli aspetti tecnici delle novità normative. Approfondimenti chiari ed efficaci per entrare in contatto con le trasformazioni del mercato del lavoro ed analizzarne con il contributo di accademici, esperti di diritto del lavoro e membri dell’Ispettorato nazionale del lavoro. In particolare con gli ispettori la Categoria approfondirà le ultime novità sulle “soluzioni” adottate dalle Sezioni Unite su trasferte e trasfertismo, intermediazione illecita e appalto, responsabilità solidale nella subfornitura alla prova della Corte costituzionale, azione ispettiva e rimedi amministrativi oltre al tema della rappresentanza sindacale.

0
0
1
s2smodern