Mercoledì, 14 Febbraio 2018 08:05

Sale l'aliquota contributiva per artigiani e commercianti

Sale dello 0,45% l'aliquota contributiva per la contribuzione dovuta per il 2018 da artigiani e commercianti. L'aumento, dovuto al decreto Salva Italia (art. 24, comma 22, legge n.214/2011) e pari al 24% per gli artigiani e al 24,09% per i commercianti, viene ufficializzato dall'Inps nella circolare n.27 del 12 febbraio 2018. Il minimale di reddito ai fini del calcolo della contribuzione dovuta è pari a 15.710 euro, il massimale a 77.717 euro.

La legge di bilancio non ha modificato il regime contributivo agevolato previsto dalla Legge n.208/2015. L'agevolazione, che consiste nella riduzione contributiva del 35%, si applicherà nel 2018 ai soggetti già beneficiari del regime agevolato nel 2017 che non vi abbiano fatto espressa rinuncia. Chi ha, invece, intrapreso nel 2017 una nuova attività d’impresa per la quale intende beneficiare dell'agevolazione quest'anno deve comunicare la propria adesione entro il 28 febbraio 2018.

Il primo versamento, da effettuarsi con modello F24, è fissato al 16 maggio 2018, per i contributi dovuti sul minimale di reddito, ed entro i termini previsti per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche per i contributi dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale, a titolo di saldo 2017, primo acconto 2018 e secondo acconto 2018.

Notizie correlate: Inps, avvisi bonari artigiani e commercianti - Inps, imposizione contributiva per artigiani e commercianti