Lunedì, 13 Novembre 2017 16:50

Lavoro agile: obbligo di comunicazione dal 15 novembre

Al via la comunicazione degli accordi sullo smart working. Il datore di lavoro ha l’obbligo di comunicare, a partire dal 15 novembre 2017, l’accordo tra lavoratore e datore in merito allo svolgimento del lavoro agile. A renderlo noto è stato l' Inail, nella circolare n. 48/2017 contenente le indicazioni operative circa l' obbligo assicurativo, la classificazione tariffaria, la retribuzione imponibile, la tutela assicurativa e quella su salute e sicurezza dei lavoratori agili.

Il modello per inviare la comunicazione, che consente ai datori di lavoro pubblici e privati di informare dell'avvenuta sottoscrizione dell’accordo per lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità di lavoro agile, sarà disponibile sul sito www.cliclavoro.gov.it. Per l’accesso alla procedura è necessario il possesso della propria identità digitale Spid, sistema pubblico d’identità digitale. Ad essere esonerati dal possesso dello Spid i Consulenti del Lavoro e i soggetti abilitati delegati dalle aziende sottoscrittrici, già in possesso delle credenziali di accesso al portale che possono, quindi, accedere all'applicativo senza l'identità digitale.

Per saperne di più

Notizie correlate: Smart working e regole Inail - Le caratteristiche del lavoro agile - Lavoro agile, in cosa consiste