Giovedì, 05 Ottobre 2017 07:30

Inail: sbloccati i fondi in favore dei lavoratori disabili

L’infortunio sul luogo di lavoro è un tema che, potenzialmente, riguarda tutti i lavoratori. Uno dei maggiori rischi che si possono correre con l’infortunio è che il lavoratore possa essere affetto da forme di disabilità che lo costringerebbero alla perdita della propria mansione. L’Inail con circolare 30 del 28 luglio 2017 ha introdotto incentivi per i datori di lavoro che offrono una nuova occupazione ai soggetti con disabilità derivante da evento infortunistico o tecnopatico. Sono messi a disposizione sino a 95mila euro per i datori di lavoro che abbattono le barriere architettoniche, adeguano i posti di lavoro oppure offrono momenti di formazione specifica per i lavoratori. In particolare, i datori di lavoro “devono offrire un rapporto di lavoro a tempo indeterminato o parasubordinato. Qualora offrissero un rapporto di lavoro a tempo determinato, sarà l’Istituto stesso a determinare l’entità del contributo a disposizione” spiega Luca Caratti, esperto di Fondazione Studi, in un video per la web tv di Categoria, elencando anche i soggetti beneficiari e quelli esclusi dall'incentivo.

L'esperto ricorda, inoltre, che sarà compito del datore di lavoro interessato presentare un’apposita istanza presso la sede Inail competente per domicilio del lavoratore indicando quindi la disponibilità a lavorare ad un progetto di reinserimento del lavoratore e, evidentemente, indicando la disponibilità del lavoratore a partecipare all’evento stesso oltre che le indicazione delle mansioni e della tipologia contrattuale prescelta.

Guarda il video

Notizie correlate: Opuscolo Inail "sicurezza al passo coi tempi" edizione 2017 - Disabilità e reinserimento, sostegno Inail anche per i casi di nuova occupazione - Disabili e contributo esonerativo