Lunedì, 21 Agosto 2017 12:34

Incarico ai professionisti scritto o digitale con titoli e specializzazioni

È stata pubblicata in GU la legge n.124/17 contenente disposizioni finalizzate a rimuovere ostacoli regolatori all'apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori, anche in applicazione dei principi del diritto dell'Unione europea in materia di libera circolazione, concorrenza e apertura dei mercati, nonché delle politiche europee in materia di concorrenza. Ecco alcune importanti modifiche alle regole attualmente in vigore che riguardano i professionisti.

Legge n.124/17 comma 150. All'articolo 9, comma 4, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n.1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n.  27, al secondo periodo, dopo le parole: «Il professionista  deve  rendere noto» sono inserite le seguenti: «obbligatoriamente, in forma scritta o digitale,» e, al terzo periodo, dopo  le  parole:  «la  misura  del compenso è previamente  resa  nota  al  cliente»  sono  inserite  le seguenti: «obbligatoriamente, in forma scritta o digitale,».

Art. 9 comma 4 legge n.27/12 modificato dalla legge n.124/17: Il compenso per le prestazioni professionali è pattuito, nelle forme previste dall'ordinamento, al momento del conferimento dell'incarico professionale. Il professionista deve rendere noto obbligatoriamente, in forma scritta o digitale al cliente il grado di complessità  dell'incarico,  fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla  conclusione dell'incarico e deve  altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell'esercizio dell'attività professionale. In ogni caso la misura del compenso è previamente resa nota al cliente obbligatoriamente, in forma scritta o digitale con in preventivo di massima, deve essere adeguata all'importanza dell'opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di  spese, oneri e contributi. Al tirocinante è riconosciuto un rimborso spese forfettariamente concordato dopo i primi sei mesi di tirocinio.

Legge n.124/17 comma 152. Al fine di assicurare la trasparenza delle informazioni nei confronti dell'utenza, i professionisti iscritti ad ordini e collegi sono tenuti ad indicare e comunicare i titoli posseduti e le eventuali specializzazioni.


LEGGE 4 agosto 2017, n. 124 
Legge annuale per il mercato e la concorrenza. (17G00140) (GU Serie Generale n.189 del 14-08-2017)
note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/08/2017

0
0
0
s2smodern