Martedì, 28 Febbraio 2017 10:40

Jobs Act è un fallimento, Ordine di Brescia interviene

Il Presidente dell’Ordine provinciale dei Consulenti del lavoro di Brescia, Alberto Pelizzari, interviene sulle pagine de “Il Giornale di Brescia” sulle agevolazioni contributive e fiscali per le assunzioni e sugli ammortizzatori sociali.

“Si è verificato quello che molti temevano, vale a dire che dopo un 2015 in cui le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato sono state ampiamente utilizzate, nel 2016 tale utilizzo si è ridotto sino a quasi a sparire, anticipando gli esiti del 2017, quando in pratica si è tornati alla vecchia e cara Cassa del Mezzogiorno” spiega il presidente dell'Ordine bresciano per il quale, nell'anno in corso, sarebbero all'atto pratico «sparite» quasi tutte le agevolazioni previste per le imprese del Centro e del Nord. Se a questo si aggiunge che sono cessate anche quelle per i lavoratori in mobilità, si comprende perché Pelizzari evidenzi che, se qualcuno domanda quali facilitazioni esistono oggi a Brescia per le assunzioni, la risposta più semplice è che non esiste quasi più nulla.

“Il Jobs Act ha mostrato dei limiti enormi: come puoi pensare di dare uno stimolo costante e serio ai datori di lavoro se procedi per interventi spot?”, afferma Pelizzari che torna invoca una diminuzione strutturale del carico contributivo e della tassazione sul lavoro dipendente. Sugli ammortizzatori sociali, inoltre, afferma che “una volta erano uno strumento agile e flessibile che, seppure con degli episodi di abuso, funzionava, mentre oggi l'Istituto subisce gli effetti di una interpretazione talmente restrittiva che rende difficile ottenerla”.

0
0
1
s2smodern