Martedì, 20 Dicembre 2016 11:33

Ammortizzatori sociali per zone colpite dal sisma del 24 agosto

Con la  circolare n. 38 del 16 dicembre 2016, la Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e incentivi all'occupazione del Ministero del Lavoro fornisce chiarimenti e indicazioni operative sulle disposizioni volte alla semplificazione delle modalità di presentazione delle istanze per l'accesso ai trattamenti di sostegno al reddito - ai sensi degli articoli 45 e 48 del Decreto legge n. 189 del 17 ottobre 2016 - in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016.

I datori di lavoro che presentino istanza di cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria, nonché istanza di assegno ordinario e assegno di solidarietà, a seguito del terremoto che ha colpito il centro Italia, non sono tenuti ad osservare le norme sul procedimento di informazione e consultazione sindacale nonché sui limiti temporali per la presentazione delle istanze. Nella circolare, inoltre, si specifica che i periodi di CIGO e CIGS, conseguenti al terremoto, non sono conteggiati ai fini delle durate massime complessive; e sono esentati dal pagamento della contribuzione addizionale le imprese operanti nei territori dei comuni terremotati che utilizzino il trattamento straordinario di integrazione salariale nel periodo dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017.

Le istanze di trattamento straordinario di integrazione salariale  - si legge - presentate fino al 31 dicembre 2016 sono esentate dal pagamento dell’imposta di bollo.

Notizie correlate: Sisma 2 4 agosto, nuove risorse in GU - Sisma centro Italia, contributi sospesi per i Consulenti del Lavoro - Sospensione premi Inail in zone colpite dal terremoto del 24 agosto

0
0
0
s2smodern