Lunedì, 12 Dicembre 2016 18:10

Voucher baby sitting prorogato fino al 2018

La nuova legge di bilancio 2017 prevede, per i nati a decorrere dal 1° gennaio 2016, un buono di 1.000 euro su base annua per il pagamento di rette relative agli asili nido, nonché di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche. Il buono, parametrato a undici mensilità, è corrisposto al genitore richiedente dall’INPS. Per ciascuno degli anni 2017 e 2018, inoltre, la norma prevede la proroga dei benefici di sostegno alla genitorialità relativi al voucher baby-sitting e asili nido in alternativa al congedo.

 

Commi 355-357
(Buono nido e rifinanziamento voucher asili nido)

Il comma 355 attribuisce per i nati a decorrere dal 1° gennaio 2016 un buono di 1.000 euro su base annua per il pagamento di rette relative agli asili nido nonché di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche. Il buono, parametrato a undici mensilità, è corrisposto al genitore richiedente dall’INPS.

Il beneficio è riconosciuto nel limite massimo di 144 milioni di euro per l’anno 2017, 250 milioni di euro per l’anno 2018, 300 milioni per l’anno 2019 e 330 milioni a decorrere dal 2020.

Le norme recano inoltre un’apposita clausola a presidio del rispetto del limite di spesa indicato, in base alla quale L'INPS provvede al monitoraggio dei maggiori oneri derivanti dalle disposizioni in esame. Nel caso in cui, in sede di attuazione, si verifichino o siano in procinto di verificarsi scostamenti, anche in via prospettica, rispetto al limite di spesa programmato, I'INPS non prende in esame ulteriori domande finalizzate ad usufruire del beneficio di cui al presente comma.

Il beneficio di cui al presente comma non è cumulabile con la detrazione dall’imposta delle spese sostenute per gli asili nido ai fini IRPEF(263) e non è fruibile contestualmente con il beneficio di cui ai commi 356 e 357 (voucher baby-sitting e asili nido).

Per ciascuno degli anni 2017 e 2018 è disposta la proroga dei benefici di sostegno alla genitorialità relativi al voucher baby-sitting e asili nido previsti dall’articolo 4, comma 24, lettera b), della legge n. 92/2012 (600 euro mensili per massimo sei mesi in alternativa al congedo)(264) . Tale beneficio è riconosciuto, nel limite massimo di 40 milioni di euro annui, per le lavoratrici dipendenti e, nel limite di 10 milioni di euro annui alle madri lavoratrici autonome o imprenditrici.