Giovedì, 13 Ottobre 2016 09:00

Controllo dipendenti: cosa è lecito, cosa no

L’articolo 4 dello Statuto dei lavoratori cerca di contemperare due differenti esigenze: da una parte l’esigenza del datore di lavoro di controllare l’operato dei propri dipendenti; dall’altra quel limite alla riservatezza, ben tutelato costituzionalmente, che è proprio del lavoratore dipendente. Nell’articolo 4 si prevede la liceità di alcuni controlli che vengono effettuati sui lavoratori ma con dei limiti molto stringenti. A spiegarli a Repubblica.it è l’esperto della Fondazione Studi, Luca Caratti, illustrando le possibili tipologie di controllo, oltre alle modifiche intervenute a decorrere dal 24 settembre 2015. Per concludere, poi, Caratti si sofferma sulle ultimissime novità previste nella disciplina dei controlli sul lavoratore, previste con il dlgs 24 settembre 2016. n.185 (correttivo al Jobs Act) pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 7 ottobre 2016, con l'inizio dell'attività dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro.

 

Guarda il video

0
0
0
s2smodern