Giovedì, 17 Marzo 2016 10:18

Dimissioni telematiche: i CdL sollevano dubbi interpretativi

I Consulenti del Lavoro hanno inviato al Ministero del Lavoro un documento contenente 20 domande sulla nuova procedura per le dimissioni online, chiedendo di risolvere i numerosi dubbi interpretativi. "Le domande sono la conseguenza - afferma sul Sole24Ore Rosario De Luca, Presidente della Fondazione Studi - dell'applicazione della nuova procedura nei primi giorni dall'entrata in vigore, ragionando sulle casistiche dei nostri clienti".

La Categoria si interroga, inoltre, sull'efficacia delle risposte fornite dal Ministero alle Faq pubblicate sul sito di Cliclavoro. Ad esempio, se il dipendente vuole dimettersi, secondo quanto previsto dal decreto ministeriale 15 dicembre 2015, deve utilizzare le credenziali di Cliclavoro e il codice Inps per l'invio del modello telematico. Ma il Ministero, con la circolare n.12/2016, aveva stabilito che era sufficiente solo il Pin Inps.

Dimissioni online: IL QUESTIONARIO
Dimissioni online: la rassegna

Notizie correlate:
CNA: le nuove dimissioni sono un aggravio per le imprese

Dimissioni a caro prezzo
La beffa delle dimissioni telematiche
Costi e rischi delle dimissioni online
Vademecum per la comunicazione telematica delle dimissioni
Dimissioni online, Ministero interviene
Dimissioni online, Taddei si impegna a risolvere le criticità
Rostellato, tornare alla precedente convalida delle dimissioni
Dimissioni, invio tramite le Commissioni di Certificazione dei Consulenti del Lavoro
Dimissioni online, il CNO chiede un correttivo alla procedura

0
0
1
s2smodern