Venerdì, 19 Febbraio 2016 14:54

Datori di lavoro domestico alle prese con le novità del 2016

La delicatezza del rapporto di lavoro domestico, strettamente afferente alla sfera privata del datore di lavoro, merita certamente la giusta attenzione: dalla selezione del personale alla gestione amministrativa del rapporto di lavoro. E' necessario dunque che il datore di lavoro domestico segua scrupolosamente gli adempimenti di legge al fine di garantire le doverose tutele al lavoratore e di non incorrere in sanzioni e responsabilità  civili e penali che un superficiale approccio alla questione potrebbe comportare.

Il lavoro presso le famiglie, inoltre, interessa in larga parte lavoratori stranieri, per lo più extracomunitari. Ciò complica ulteriormente le cose, sia nel caso di primo ingresso in Italia attraverso la procedura flussi, sia nel caso in cui il lavoratore sia già presente nel nostro Paese. In ogni caso il datore di lavoro dovrà confrontarsi con adempimenti del tutto particolari che vedono intervenire, a vario titolo, questure, sportelli per l'immigrazione e Direzioni territoriali del Lavoro. Questa guida rappresenta uno strumento agile e di facile consultazione.

I Consulenti del lavoro, in veste d’intermediari abilitati dall'INPS, potranno provvedere per conto dei datori di lavoro, oltre all’amministrazione del personale e prelievo Mav, anche a tutte le comunicazioni di assunzione, trasformazione, proroga, cessazione, dilazioni e denunce di infortunio.

Acquista la guida