Martedì, 02 Febbraio 2016 10:53

Voucher per il nido: via libera alle richieste

Via libera alle richieste dei voucher per l' acquisto di servizi all' infanzia. Il 1 febbraio l’Inps ha pubblicato sul proprio sito un avviso in cui si comunica che è attiva la procedura che consente alle lavoratrici dipendenti e parasubordinate di richiedere il contributo di 600 euro mensili, utilizzabile, in alternativa al congedo parentale, per i servizi di baby-sitting e per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati.

La domanda, come precisato nell'avviso, va presentata all’INPS esclusivamente:

- attraverso i patronati;

- attraverso i servizi telematici del sito Inps, accessibili dal cittadino tramite il Pin dispositivo, attraverso il seguente percorso:  www.inps.it > Servizi per il cittadino > Autenticazione con PIN > Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito > Voucher o contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia.

L'Istituto rende, inoltre, noto che le domande pervenute mediante canali telematici di trasmissione, diversi da quelli sopra indicati, non verranno prese in considerazione.Le domande per richiedere il contributo si potranno presentare fino al 31 dicembre, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse (20 mln di euro).Per ora restano fuori le lavoratrici autonome in attesa del decretocon l' estensione del beneficio, come stabilito dalla Legge di Stabilità 2016.

Notizie precedenti: Voucher baby sitting, fondi esauriti per il 2015 - Voucher Inps baby sitting e asili nido, sostegno alle neomamme