Lunedì, 01 Febbraio 2016 14:50

Lavoro domestico, contributi 2016 pubblicati dall’INPS

L’INPS, con la circolare n.16/16, comunica gli importi dei contributi dovuti per il lavoro domestico nel 2016.
Per l'anno 2016, sono state confermate le fasce di retribuzione, pubblicate con la circolare n. 12 del 23 gennaio 2015, su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2016 per i lavoratori domestici.

Restano in vigore gli esoneri previsti ex art. 120 legge n. 388/00, avente decorrenza 1/02/2001, nonché gli esoneri istituiti ex art. 1 commi 361 e 362 legge n. 266/05, con decorrenza 1/01/2006 - come indicato nella circolare n. 19 dell’8/02/2006. Confermata, pertanto, la minore aliquota contributiva dovuta per l’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI) dai datori di lavoro soggetti al contributo CUAF che, ovviamente, incide sull’aliquota complessiva.

Per il rapporto di lavoro a tempo determinato continua ad applicarsi il contributo addizionale, a carico del datore di lavoro, previsto dall’art. 2 della legge n. 92/12, al comma 28, pari all’ 1,40% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali (retribuzione convenzionale).

Tale contributo non si applica ai lavoratori assunti a termine in sostituzione di lavoratori assenti.