Martedì, 19 Gennaio 2016 16:25

INPS, crescono le assunzioni nel privato

Nei primi undici mesi del 2015 è aumentato, rispetto al corrispondente periodo del 2014, il numero complessivo delle assunzioni nel settore privato (+444.409, pari al +9,7%), per effetto soprattutto della crescita dei contratti a tempo a tempo indeterminato (+442.906, pari al +37%). Aumentate anche le assunzioni con contratti a termine (+45.817, pari al +1,5%), mentre a diminuire sono state le assunzioni in apprendistato (-44.314, pari al -20%). Cresciute, inoltre, le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro a termine, comprese le “trasformazioni” degli apprendisti: complessivamente sono risultate 469.351 con un incremento rispetto al 2014 del 25,7%.

A riportarlo è l’Osservatorio sul precariato dell’Inps, pubblicato il 19 gennaio, con i dati relativi al periodo gennaio-novembre 2015 e riferito ai lavoratori dipendenti del settore privato. Dallo studio si evidenzia che, rispetto allo stesso periodo del 2014, c’è una variazione positiva per 510.292 posti a tempo indeterminato registrate, soprattutto in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lombardia. Sono state assunte 1.158.726 persone con gli sgravi contributivi previsti dalla legge di stabilità per l'anno.L'esonero contributivo è stato utilizzato, quindi, per il 57,1% delle assunzioni stabili (2,029 milioni). Nei primi undici mesi del 2015 risultano invece venduti oltre 102, 4 milioni di voucher destinati al pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio, del valore nominale di 10 euro, con un incremento medio nazionale, rispetto al corrispondente periodo del 2014, pari al 67,5%.

Notizie correlate: Inps, nel 2015 cresce il lavoro stabile - Istat, a novembre occupazione +0,2%