Lunedì, 07 Settembre 2015 11:25

Italia prima tra i grandi Ue per evasione Iva

Nel periodo gennaio-agosto 2015 Fiumicino e Ciampino hanno confermato il trend di crescita dei passeggeri complessivamente transitati negli scali del “sistema Roma”, con un incremento pari al 7%. La società che gestisce gli scali della capitale in una nota ha annunciato anche il lancio, dal 16 dicembre prossimo, di un nuovo collegamento tra l’aeroporto Leonardo Da Vinci e le città di Canton e Wuhan.

Istat stima una crescita reale del Pil italiano pari a +0,3% nel terzo trimestre, con un intervallo di confidenza compreso tra +0,1% e +0,5%. La stima per il periodo luglio-settembre arriva dopo che Istat ha alzato di 0,1 punti i dati sul Pil del secondo e primo trimestre, ora rispettivamente a +0,3% e +0,4%.

Prima tra i grandi Paesi dell'Ue per evasione dell'Iva e seconda solo all'Estonia per il peggioramento del fenomeno fatto registrare da un anno all'altro (2012-2013): queste le  posizioni occupate dall'Italia nella classifica compilata in base agli ultimi dati resi noti dalla Commissione europea sul gap tra il gettito Iva prevedibile e quello realmente incassato.
Nel 2013, nell'insieme Ue, si è perso il 15,2% del gettito stimato (la stessa quota del 2012), equivalente a 167,6 miliardi di euro. Nel caso dell'Italia il gap tra incassi attesi e quelli reali è arrivato al 33,6% pari a 47,5 miliardi di euro.

Inizio di settimana positivo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib cresce dell'1,18% a 21.727 punti: in evidenza i titoli della moda con Yoox in rialzo del 2,3% e Tod's dell'1,86 per cento.

0
0
0
s2smodern