Domenica, 01 Marzo 2015 08:50

VIDEOforum Fondazione Studi e Italia Oggi: PAGINA SPECIALE

Italia Oggi - Speciale VIDEOforum Lavoro - Italia Oggi del 14/03/2015



Marina Calderone su Jobs Act, microcredito e liberalizzazioni
Intervenuta al Videoforum di Fondazione Studi e Italia Oggi per commentare il nuovo contratto a tutele crescenti, la Presidente Calderone si è soffermata anche sul tema del microcredito e delle liberalizzazioni delle professioni. Per agevolare i cittadini, che dal mese di aprile potranno fare domanda per il fondo con l'aiuto dei Consulenti del Lavoro, il Consiglio Nazionale ha chiesto ai Consigli provinciali di creare un elenco degli iscritti che vorranno prestare la loro prima consulenza in maniera gratuita. L'elenco sarà reso pubblico entro il mese di marzo sul sito di Categoria. Sul tema liberalizzazioni, invece, la Presidente ha ricordato come i tentativi passati siano stati un boomerang per lo Stato e non un aiuto per l'economia del Paese.

Guarda l'intervento 
 


MASSIMILIANO FICO - esperto Fondazione Studi

NUOVA DISCIPLINA DELLE MANSIONI E LICENZIAMENTIDISCIPLINARI
Il DLgs in corso di approvazione prevede che in presenza di processi di ristrutturazione o riorganizzazione aziendale e negli altri casi individuati dai contratti collettivi l’impresa potrà modificare le mansioni di un lavoratore fino ad un livello, senza modificare il suo trattamento economico (salvo trattamenti accessori legati alla specifica modalità di svolgimento del lavoro). Viene altresì prevista la possibilità di accordi individuali, “in sede protetta”, tra datore di lavoro e lavoratore che possano prevedere la modifica anche del livello di inquadramento e della retribuzione al fine della conservazione dell’occupazione, dell’acquisizione di una diversa professionalità o del miglioramento delle condizioni di vita. L’esperto di Fondazione studi Massimiliano Fico ha esaminato i casi previsti dalla nuova normativa e sviscerato anche la tutela dei licenziamenti disciplinari con le conseguenze previste per i casi in cui ci sia insussistenza del fatto materiale e sussistenza, ma in presenza di licenziamento non proporzionale.
- Guarda le slide
Leggi la circolare n.6/2015
Sintesi dei provvedimenti
Vai alla pagina speciale Jobs Act


LUCA DE COMPADRI - esperto Fondazione Studi

DALLE COLLABORAZIONI ALLA SUBORDINAZIONE, TUTTI I PASSAGGI
Le stabilizzazioni delle collaborazioni coordinate e continuative, di quelle a progetto e delle partite Iva, saranno oggetto di un decreto legislativo previsto dal jobs act. L’esperto di Fondazione studi Luca De Compadri, esamina le diverse possibilità comprese quelle relative alle associazioni in partecipazione per le quali si prevede l’abrogazione.
- Guarda le slide
Sintesi dei provvedimenti
Vai alla pagina speciale Jobs Act


VINCENZO SUMMA - esperto Fondazione Studi

NASPI E RICOLLOCAZIONE, UN NUOVO SCENARIO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI DAL 1° MAGGIO 2015
Il nuovo Dlgs n.22 del 4 marzo 2015, in vigore dal 7 marzo, introduce la Naspi, nuova assicurazione sociale per l’impiego. Vale per gli eventi di disoccupazione che si verificano a decorrere dal 1° maggio 2015 e per tutti i lavoratori dipendenti che abbiano perso l’impiego e che hanno cumulato almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi 4 anni di lavoro ed almeno 18 giornate effettive di lavoro negli ultimi 12 mesi. La base retributiva della Naspi sono gli ultimi 4 anni di impiego (anche non continuativo) rapportati alle settimane contributive e moltiplicati per il coefficiente 4.33. L’esperto di Fondazione studi Vincenzo Summa, ha illustrato anche il contratto di ricollocazione che consiste nella assistenza intensiva alla ricerca di un nuovo lavoro attraverso la stipulazione di apposito contratto.
- Guarda le slide
Sintesi dei provvedimenti
Vai alla pagina speciale Jobs Act

 



PASQUALE STAROPOLI - esperto Fondazione Studi

DISCRIMINAZIONI E REINTEGRAZIONE, NUOVE PROCEDURE E CAMPO DI APPLICAZIONE
Dall’esperto di Fondazione studi Pasquale Staropoli, arrivano i chiarimenti sulle procedure e sul campo di applicazione del contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, discriminatorio, nullo e in forma orale. Trattata anche la nullità, la reintegra e il calcolo del risarcimento.
- Guarda le slide
- Leggi la circolare n.6/2015
Sintesi dei provvedimenti
Vai alla pagina speciale Jobs Act

 


GIUSEPPE BUSCEMA - esperto Fondazione Studi

TUTELE CRESCENTI, DAL 7 MARZO LE NUOVE REGOLE SU TUTELA REALE E OBBLIGATORIA
Il contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti è entrato in vigore il 7 marzo 2015, dopo la pubblicazione in GU. La stesura finale del provvedimento contiene alcune significative modifiche rispetto allo schema predisposto lo scorso 24 dicembre 2014 e inviato alle Camere per il previsto parere. Dall’allargamento della platea dei destinatari, alla sostituzione del parametro di riferimento per il calcolo dell’indennità risarcitoria, passando per alcune opportune puntualizzazioni e finendo con ulteriori (ed inutili) adempimenti sanzionati e posti in capo alle aziende. Già con la circolare n.1/2015 e la circolare n.4/2015 Fondazione aveva analizzato il provvedimento nel suo complesso, con la circolare n.6/2015 l'attenzione viene focalizzata alle sole novità introdotte del testo definitivo. 
Dall’esperto di Fondazione studi Giuseppe Buscema arrivano tutti i chiarimenti sui diversi tipi di licenziamenti e sulle conseguenze.
- Guarda le slide
Leggi la circolare n.6/2015
Sintesi dei provvedimenti
Vai alla pagina speciale Jobs Act




Jobs Act: VIDEOforum con Fondazione Studi e Italia Oggi

Fondazione Studi, in collaborazione con Italia Oggi, ha realizzato un evento fruibile attraverso il canale 507 di Sky (Class CNBC), al quale hanno partecipato gli esperti di Fondazione Studi, sulle novità dei decreti attuativi del Jobs Act e sullo sgravio triennale. In collegamento i Consigli Provinciali. - Leggi la locandina - Le sedi dei CPO collegati