Lunedì, 18 Gennaio 2021 11:17

Autonomi agricoli: contributi sospesi

Con il messaggio n. 103 del 13 gennaio 2021, l'Inps specifica le modalità di sospensione del pagamento della rata in scadenza il 16 gennaio 2021 per i lavoratori autonomi in agricoltura che accedono all’esonero contributivo di cui all’articolo 16 del decreto legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, e all’articolo 21 del decreto legge 9 novembre 2020, n. 149, che hanno introdotto, rispettivamente per i mesi di novembre e dicembre 2020, l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'Inail, per la quota a carico dei datori di lavoro e per la contribuzione dei lavoratori autonomi in agricoltura. Con il messaggio n. 4272 del 13 novembre 2020 erano state fornite dall'Istituto le prime indicazioni relative all'esonero e, a seguito delle modifiche alla disciplina contenute nell’articolo 10 del D.L. n. 183/2020, con messaggio n.103/2020 l'Istituto ha stabilitoche i lavoratori autonomi agricoli che, in possesso dei requisiti, presenteranno l’istanza per l’esonero di cui agli articoli citati, possono sospendere il pagamento della rata in scadenza il 16 gennaio 2021, in attesa di conoscere l’importo da versare con la predetta rata per effetto dell’esonero relativo alla contribuzione dovuta per i mesi di novembre e dicembre 2020. Il termine della sospensione è fissato dal legislatore non oltre il 16 febbraio 2021.

Notizie correlate: Le principali misure della legge di Bilancio 2021 - Cosa cambia con la conversione in legge del decreto Ristori - Esonero contributivo in agricoltura: prime indicazioni

0
0
0
s2smodern