Martedì, 24 Novembre 2020 16:25

In vigore il Decreto “Ristori ter”

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 291 del 23 novembre 2020 il Decreto Legge n. 154/2020, noto anche come Decreto “Ristori ter” che, facendo seguito ai Decreti “Ristori” e “Ristori bis”, introduce ulteriori misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il testo, in vigore dal 24 novembre 2020, prevede all’articolo 1 l'incremento di 1,45 miliardi per il 2020 della dotazione del fondo previsto dal D.L. n. 149/2020 e di 220, 1 milioni per il 2021 per compensare le attività economiche che operano nelle Regioni che passano a una fascia di rischio più alta (arancione o rossa) sulla base delle ordinanze del Ministero della Salute adottate dal 10 al 20 novembre 2020. Nella lista dei codici Ateco delle attività che operano in zona rossa ammesse a beneficiare dei contributi a fondo perduto, per cui è possibile presentare domanda all’Agenzia delle Entrate dal 20 novembre 2020, viene inserito anche il codice 477210 "commercio al dettaglio di calzature e accessori", con una maggiorazione del 200% nel calcolo dell’importo. Ulteriori fondi sono istituti nel provvedimento all'articolo 2 che prevede una dotazione di 400 milioni di euro da erogare ai Comuni per l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare (i cosiddetti bonus spesa), e con l’articolo 3 che dispone l’aumento di 100 milioni per il 2020 della dotazione finanziaria del Fondo per le emergenze nazionali, allo scopo di provvedere all’acquisto e alla distribuzione di farmaci per la cura dei pazienti affetti da Covid-19.

Notizie correlate: Decreto "ristori" in vigore - Decreto “Ristori bis”: le misure per imprese e lavoratori

0
0
0
s2smodern