Venerdì, 22 Maggio 2020 16:12

Statuto dei Lavoratori, Calderone: “le tutele si rinnovino ma restino”

La Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone è intervenuta durante il webinar promosso da Economy Group, con la collaborazione dell’Ordine nazionale dei Consulenti del Lavoro e il contributo giuridico di Lablaw, lo scorso 20 maggio per riflettere sulla necessità di aggiornare con norme più moderne la legge n. 300/1970 a cinquant'anni dalla sua nascita. “Penso che l’allargamento delle tutele sia l’elemento centrale della nostra discussione, la necessità di ampliare lo spettro delle tutele, riprendendo anche chi è stato lasciato indietro dall’ultimo decreto” ha affermato durante la tavola rotonda digitale che ha visto protagonisti, tra gli altri, il presidente del Cnel, Tiziano Treu, l’avvocato Francesco Rotondi, il vicepresidente di Confindustria Carlo Robiglio, il presidente di Metasalute, Silvano Simone Bettini, il presidente dell’Inas, Gigi Petteni e il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella. Secondo la Presidente è necessario un nuovo patto sociale in cui con l’impresa ci siano anche i professionisti, che la prendono per mano specie se piccola o piccolissima. “Non è più tempo di dividere i lavoratori tra autonomi e subordinati. Lo stesso smart working ci dice chiaramente che in condizioni di necessità si è scelto di puntare sul senso di responsabilità e quindi sulla capacità di lavorare in autonomia da parte dei lavoratori italiani”.

Leggi l’articolo di Investire Today

Notizie correlate: Catalfo: “Garantire diritti dei lavoratori adattandoli alle nuove forme di lavoro” - Dall’emergenza Covid-19 nuove regole per il lavoro - "Dallo Statuto dei Lavoratori allo Statuto dei Lavori: il passo non compiuto"

0
0
0
s2smodern