Lunedì, 13 Gennaio 2020 10:01

DSU ai fini ISEE: i modelli 2020

Pubblicato, in allegato al DD n. 497 del 31 dicembre 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, il nuovo modello della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) con le relative istruzioni per la compilazione (allegato A). La DSU è la dichiarazione necessaria per calcolare l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) ai fini dell’accesso alle prestazioni sociali agevolate (ad es. retta agevolata per l’asilo nido, mensa scolastica, sussidi assistenziali, diritto allo studio universitario, prestazioni socio-sanitarie).

Tale dichiarazione - si legge nell'allegato A del decreto - può essere presentata sia in forma precompilata che ordinaria e si compone di due tipologie da compilare e presentare a seconda dell'utilizzo e delle prestazioni che il cittadino intende richiedere: modello "mini" o "standard", per ottenere l'ISEE ordinario e richiedere la generalità delle prestazioni; modello "esteso" in casi particolari in cui l'ISEE sarà calcolato sulla base dei dati dichiarati in DSU e di altri dati (redditi, trattamenti economici, etc) rilevati direttamente negli archivi dell'Agenzia delle Entrate e dell'Inps.

Dal 1° gennaio 2020, inoltre, la DSU si può presentare in modalità precompilata solo per i nuclei familiari che nel triennio 2016-2018 hanno presentato una DSU all’Inps, in via telematica, direttamente a cura del richiedente. La DSU in versione non precompilata, a presentata all’Ente che fornisce la prestazione sociale agevolata, o anche al Comune o ad un centro di assistenza fiscale (CAF) o alla sede Inps competente per territorio. In alternativa il richiedente la prestazione agevolata può anche presentare la dichiarazione, in via telematica, direttamente all’Inps.

Notizie correlate: Bonus bebè e rinnovo ISEE per il 2019 - ISEE corrente: indicazioni Inps su novità decreto crescita

0
0
0
s2smodern