Mercoledì, 20 Novembre 2019 14:28

Rdc, operativa la procedura per la richiesta dei datori

Dal 15 novembre è disponibile il modulo di richiesta dell’incentivo all’assunzione di percettori di reddito di cittadinanza, previsto dall’art. 8 del d.l. n. 4/2019, convertito con modifiche nella l. n. 26/2019. Sul sito www.inps.it, nella sezione “Portale delle Agevolazioni” (ex sezione DiResCo), è presente il modello “SRDC - Sgravio Reddito di Cittadinanza – art. 8 del d.l. n. 4/2019”, da inviare telematicamente.

L’esonero è previsto per l’assunzione:

·     con contratto a tempo pieno e indeterminato a soggetti beneficiari di Rdc, anche attraverso l'attività svolta da un soggetto accreditato di cui all'art.12   del DLgs n. 150/15(anche con socio di cooperativa con lavoro subordinato)

·     con contratto di apprendistato (tutti 3 i tipi).

Le agevolazioni si applicano a condizione che il datore di   lavoro   realizzi   un   incremento occupazionale netto del numero di dipendenti nel rispetto dei criteri fissati dall'art.31, c. 1, lettera f), del Dlgs n. 150/15, riferiti esclusivamente ai lavoratori a tempo indeterminato.  Il diritto alle predette agevolazioni è subordinato al rispetto degli ulteriori principi generali di cui all'art. 31 del Dlgs n. 150/15.

Sono esclusi: contratto di lavoro domestico, dirigenti,lavoro occasionale e intermittente.

La norma prevede l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore di lavoro e del lavoratore (ferma restando l'aliquota di computo delle prestazioni previdenziali) con esclusione dei premi e contributi dovuti all'INAIL, nel limite dell'importo mensile del Rdc percepito dal lavoratore all'atto dell'assunzione, per un periodo pari alla differenza tra 18 mensilità e quello già goduto dal beneficiario stesso

·        massimo 780 euro mensili

·        minimo 5 mensilità.

Tabella di sintesi per sgravi assunzioni

0
0
0
s2smodern