Venerdì, 15 Novembre 2019 13:27

Contratti di solidarietà: istruzioni su riduzione contributi

Con la circolare n. 133/2019, l’Inps fornisce le istruzioni operative per la fruizione delle riduzioni contributive connesse ai contratti di solidarietà in favore delle aziende che, sulla base dei decreti direttoriali adottati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, siano state ammesse allo sgravio dei contributi previsto dall’articolo 6 del d.l. n. 510/1996, convertito, con modificazioni, dalla l. n. 608/1996, a valere sullo stanziamento relativo all’anno 2018. 

Destinatarie della riduzione contributiva – si spiega nella circolare -, sono le imprese che al 30 novembre 2018 abbiano stipulato un contratto di solidarietà ai sensi del d.l. n. 726/1984, convertito, con modificazioni, dalla l. n. 863/1984, o del d.lgs n. 148/2015, nonché le imprese che abbiano avuto un contratto di solidarietà in corso nel secondo semestre dell’anno precedente. Lo sgravio è riconosciuto, per la durata del contratto di solidarietà e comunque per un periodo non superiore a 24 mesi nel quinquennio mobile, sulla contribuzione a carico del datore di lavoro dovuta sulle retribuzioni corrisposte ai lavoratori interessati alla contrazione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20%. La misura della riduzione contributiva è pari al 35% della contribuzione a carico del datore di lavoro, come stabilito dal citato art. 6 del d.l. n 510/1996. Nella circolare viene anche descritto l’iter istruttorio delle istanze, come calcolare la riduzione contributiva e le modalità di compilazione del flusso Uniemens per le aziende interessate dai provvedimenti ministeriali.

Notizie correlate: Inps: decontribuzione aggiuntiva premi 2013 - Contratti di solidarietà: nuovo software “sgravicdsonline” - Decontribuzione contratti solidarietà: come presentare istanze

0
0
0
s2smodern