Martedì, 12 Novembre 2019 12:45

Le Novità Normative della Settimana dal 4 al 10 novembre 2019

In Gazzetta la Legge di conversione del Decreto per la tutela del lavoro e la risoluzione delle crisi

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 2 novembre 2019 la Legge n. 128 del 2 novembre 2019, di conversione del Decreto Legge 3 settembre 2019, n. 101, riguardante disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali. Il provvedimento provvede alla tutela economica e normativa di determinate categorie di lavoratori particolarmente deboli, quali i riders, i lavoratori con disabilità, i lavoratori socialmente utliti e i precari. - Link

 

INPS

Rilascio in produzione della nuova applicazione “Cruscotto Cig e Fondi” - Link

L’INPS, con il messaggio n. 4065 del 7 novembre 2019,  comunica il rilascio del nuovo Cruscotto denominato “Cruscotto Cig e Fondi” in sostituzione di quello precedente denominato “Evidenze CIG”.

Attraverso questa nuova applicazione, le aziende potranno utilizzare le varie funzioni di consultazione previste per:

  • verificare il corretto contenuto dei flussi Uniemens relativamente ai parametri di coerenza, calcolo, compatibilità e congruità, nonché lo stato delle denunce individuali con l’evidenza delle anomalie eventuali e la spiegazione degli errori riscontrati;
  • verificare per ciascuna autorizzazione il montante generato ed il contributo addizionale calcolato, nonché i termini di scadenza e decadenza;
  • verificare per ciascuna azienda, relativamente alle aziende afferenti ai Fondi di solidarietà, il valore del contributo ordinario risultante dalle dichiarazioni Uniemens.

 

Sgravio contributivo per i contratti di solidarietà

Con la circolare n. 133 del 7 novembre  2019, l’INPS rende noto le istruzioni  per la fruizione delle riduzioni contributive connesse ai contratti di solidarietà in favore delle aziende che, sulla base dei decreti direttoriali adottati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, siano state ammesse allo sgravio dei contributi, a valere sullo stanziamento relativo all’anno 2018. Per l’anno 2018, destinatarie della riduzione contributiva sono le imprese che hanno stipulato un contratto di solidarietà che alla data del 30 novembre 2018 o lo abbiano avuto in corso nel secondo semestre dell’anno precedente. - Link

 


 

MINISTERO DEL LAVORO

 

Settore edile: riduzione dei contributi previdenziali e assistenziali in favore dei datori di lavoro

Il Ministro del Lavoro ha pubblicato, in data 4 novembre 2019, il Decreto Direttoriale del 24 settembre 2019 con la determinazione della riduzione dei contributi previdenziali ed assistenziali in favore dei datori di lavoro del settore edile per l’anno 2019. Con il Decreto, la riduzione dei contributi previdenziali e assistenziali in favore dei datori di lavoro del settore edile è stata confermata nella misura dell'11,50% per l'anno 2019, come stabilito negli anni passati.La riduzione ha effetto sull'ammontare delle contribuzioni dovute all'INPS diverse da quelle di pertinenza del Fondo pensioni lavoratori dipendenti. - Link

 


AGENZIA DELLE ENTRATE

 

Fusione per incorporazione, come determinare i valori in ingresso

Con la risoluzione n. 92 del 5 novembre 2019, l’Agenzia delle Entrate pubblica i chiarimenti in merito alla determinazione dei valori in ingresso ex articolo 166-bis del Testo unico delle imposte sui redditi, nella formulazione in vigore fino al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2018, nell’ipotesi di fusione in entrata di società residente in Paesi white list. - Link

 

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – INTERPELLO

 

Risposta n. 463 del 4 novembre 2019 – Dichiarazione di successione e diritto di abitazione

i fini del riconoscimento del diritto di abitazione, per dimostrare la convivenza con il de cuius nella casa di quest’ultimo, è sufficiente un’autocertificazione, anche se la coabitazione non risulta da alcun registro anagrafico e il compagno superstite risulta residente in altro luogo. Il riconoscimento del diritto di continuare ad abitare nella casa comune è finalizzato a garantire l’esigenza abitativa del convivente, entro comunque un periodo ben determinato, ma non per questo può entrare nella dichiarazione di successione, poiché manca la qualifica di erede o legatario. - Link

 

Risposta n. 465 del 4 novembre 2019 – Fruizione dell'Art-bonus

Le erogazioni liberali destinate a una fondazione sono ammesse all’Art bonus solo se finalizzate alla realizzazione di interventi di manutenzione, protezione e restauro dell’immobile di appartenenza pubblica, mentre non possono fruire del beneficio fiscale le erogazioni destinate al sostegno della stessa fondazione, laddove manchi il requisito dell’appartenenza pubblica. - Link

 

Risposta n. 470 del 7 novembre 2019 – Aliquota ridotta cedolare secca e di stato di emergenza

E' prevista la riduzione dell'aliquota della cedolare secca dal 15% al 10% per i contratti di locazione riguardanti immobili siti in un comune per il quale è stato deliberato lo stato di emergenza negli anni dal 2014 al 2019, come previsto dalla legge di bilancio 2018. Si tratta di località nelle quali si sono verificati eventi calamitosi di particolare intensità che devono essere fronteggiati con poteri straordinari in limitati e predefiniti periodi di tempo. - Link

 

Risposta n. 471 del 7 novembre 2019 - Dichiarazione di successione e obbligo di alienazione di beni immobili disposto per testamento

Nel caso in cui, per volontà testamentaria della defunta, gli immobili di sua proprietà dopo la sua morte devono essere venduti e il ricavato distribuito tra i beneficiari da lei stessa designati, l’esecutore testamentario è obbligato a presentare la dichiarazione di successione ed è possessore dei beni dell’eredità, quindi anche tenuto al pagamento delle relative imposte. - Link

 

Risposta n. 474 del 7 novembre 2019 - Dichiarazione di successione e obbligo di alienazione di beni immobili disposto per testamento

I rimborsi per il mancato guadagno giornaliero, erogati a professionisti appartenenti a organizzazioni di volontariato, impiegati in attività di protezione civile, costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti. Rientrano nel concetto di “lucro cessante” e, a differenza del “danno emergente”, di cui si parla in caso di indennità per proventi perduti, sono imponibili. - Link

 

Risposta n. 475 del 8 novembre 2019 - regime speciale per i lavoratori impatriati

Un contribuente che lavora in Lussemburgo da ottobre 2017, si è iscritto all’Aire a gennaio 2018 e che intende tornare in Italia, non può fruire del regime speciale per i lavoratori impatriati a partire da ottobre 2019 in quanto, nei periodi di imposta 2018 e 2019, deve essere considerato fiscalmente residente in Italia. - Link

 

Risposta n. 476 del 8 novembre 2019 - Fattura elettronica e forniture di servizi di pubblica utilità

L’obbligo della fatturazione elettronica non fa venir meno la vecchia semplificazione concessa ai contribuenti che gestiscono servizi di pubblica utilità, come l’erogazione dell’acqua, e addebitano i corrispettivi in bolletta/fattura a cittadini non titolari di partita Iva. In mancanza di una espressa abrogazione delle semplificazioni dettate dal Dm 370/2000, le stesse possono continuare ad applicarsi anche in caso di documenti contabili digitali. - Link

0
0
0
s2smodern