Lunedì, 16 Settembre 2019 10:48

Diffida accertativa: cosa può fare il datore di lavoro

Se dall’attività di vigilanza dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro emergono inosservanze relative alla disciplina contrattuale e, di conseguenza, si generano crediti patrimoniali a favore del lavoratore, il legislatore permette di notificare una diffida accertativa al datore di lavoro. Il tema è approfondito da Luca De Compadri, Responsabile del Dipartimento Normativo della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, in un video per “L’esperto risponde” disponibile in web tv. De Compadri esamina la disciplina contenuta nel d. lgs. n. 124 del 2004 soffermandosi sulle azioni che può compiere il datore di lavoro, alla luce dei chiarimenti sulla natura dell’istituto forniti dal Ministero del Lavoro con la circolare n.24/2004 e nella nota INL n. 5066/2019.

Guarda il video

Notizie correlate: Contrasto caporalato e sfruttamento agricoltura: istituito tavolo operativo - INL: +3% di aziende irregolari nel primo semestre 2019 - INL: l’accertamento prevale sulla conciliazione

0
0
0
s2smodern