Lunedì, 09 Settembre 2019 11:32

ISA: pubblicato il “pacchetto” dei controlli telematici

Pubblicato il “pacchetto” dei controlli telematici dei nuovi Isa che consente l’invio della dichiarazione dei redditi 2019, comprensiva del modello relativo agli indicatori sintetici di affidabilità fiscale. A comunicarlo è l'Agenzia delle Entrate con comunicato stampa del 5 settembre in cui ricorda che la trasmissione telematica della dichiarazione dei redditi, per il periodo di imposta 2018, può essere effettuata fino al 2 dicembre 2019. I termini di versamento che scadevano dal 30 giugno al 30 settembre 2019 sono, invece, stati prorogati al 30 settembre 2019 a favore dei contribuenti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli Isa.

Con il software “Procedura di controllo degli indici sintetici di affidabilità allegati ai modelli Redditi 2019” si completa dunque il quadro di quanto necessario per l'invio telematico delle dichiarazioni dei redditi 2019. L’applicativo consente il controllo dell'intera fornitura del software “Il Tuo Isa 2019” per verificare l'assenza di errori o anomalie che potrebbero impedire la trasmissione della dichiarazione dei redditi. Il controllo di una dichiarazione contenente gli allegati degli Indici Sintetici di Affidabilità, effettuato in assenza dell'installazione della "Procedura di controllo Indici Sintetici di Affidabilità", ne determina lo scarto e, conseguentemente, il non inserimento della stessa nel file contenente le sole dichiarazioni conformi. Di tale situazione viene comunque data evidenza nel diagnostico generato dalla procedura di controllo. La versione è disponibile sia per utenti non abilitati al Servizio Telematico sia per utenti abilitati che inviano tramite FileInternet o Entratel.

Notizie correlate: ISA: necessario rinvio al prossimo periodo d’imposta - ISA: da AE proroga versamenti e chiarimenti - Isa: proroga al 30 settembre anche per i forfetari - ISA: online la guida per i contribuenti

0
0
0
s2smodern