Martedì, 06 Agosto 2019 16:44

Le Novità Normative della Settimana dal 29 luglio al 3 agosto 2019

Credito d'imposta, per gli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.

Pubblicatonella Gazzetta Ufficiale del 30 luglio 2019, n. 177 il Decreto del presidente del consiglio del 31 maggio 2019, con le regole per l'applicazione del credito d'imposta previsto dall'ultima legge di bilancio destinato alle rivendite al dettaglio di giornali, riviste e periodici e ai punti vendita non esclusivi, a condizione che rappresentino l’unica edicola nel Comune di riferimento. . L’agevolazione ha validità per il 2019 e 2020. Link

 

INPS


Esclusione opzionale dal massimale contributivo

Con il messaggio n. 2847 del 25 luglio 2019, l’INPS,  fornisce ulteriori istruzioni sulla esclusione opzionale dal massimale contributivo dei lavoratori della pubblica amministrazione che prestano servizio in settori in cui non sono attive forme di previdenza complementare compartecipate dal datore di lavoro. Link

 

Bonus rioccupazione per i titolari di CIGS

L’INPS, con la circolare n. 109 del 26 luglio 2019,rende noto  le istruzioni operative per la gestione del contributo mensile, “bonus rioccupazione”, previsto in favore dei titolari di un trattamento straordinario di integrazione salariale che si rioccupano durante il periodo di erogazione dell’assegno di ricollocazione. L’erogazione è effettuata automaticamente dall’INPS al ricorrere dei requisiti di legge. Link

 

Nuova procedura per l’inoltro delle istanze telematiche relative ai riscatti ai fini TFS e TFR

L’INPS, con il messaggio n. 2939, rende noto che, a decorrere dal 29 luglio 2019,  è disponibile l’applicativo che consente all’utente e all’Ente datore di lavoro l’inoltro di istanze telematiche relative ai riscatti ai fini del TFS e del TFR. Link

 

Proroga invio DMAG secondo trimestre 2019

L’INPS, con il messaggio n. 2943 del 31 luglio 2019, informa che i DMAG relativi al secondo trimestre 2019 potranno essere inviati fino al giorno 6 settembre 2019. Link

 

Rilascio del servizio “CIP

L’INPS, con il messaggio n. 2970 del 1 agosto 2019, comunica di aver messo a disposizione dei lavoratori il nuovo servizio “CIP” (Consultazione Info Previdenziali), disponibile sul sito web istituzionale e sull’APP “INPS mobile”, con questo servizioi lavoratori dipendenti del settore privato non agricolo potranno accedere a una serie di informazioni relative alla propria retribuzione imponibile dal punto di vista contributivo, ad alcuni elementi che possono incidere sulle future prestazioni, nonché ai conguagli operati dal datore di lavoro in occasione delle denunce Uniemens. Link

 

MINISTERO DEL LAVORO

Reddito di cittadinanza: le Linee guida sui Patti per l’inclusione sociale

Il Ministero del lavoro comunica che con il Decreto del Ministro del 23 luglio 2019 sono state approvate le Linee Guida per la definizione dei Patti per l'inclusione sociale. Le Linee guida individuano gli strumenti operativi per la valutazione dei bisogni dei beneficiari del Reddito di cittadinanza convocati dai servizi sociali dei Comuni, per la definizione dei Patti per l'inclusione sociale e per l'attivazione dei sostegni in essi previsti. Per l'occasione è stata attivata nuova sezione web dedicata agli operatori dei servizi sociali dei Comuni. La sezione descrive il percorso che porta alla sottoscrizione del Patto per l'inclusione sociale e raccoglie le informazioni tecniche e gli strumenti operativi per sostenere il delicato compito che gli operatori sono chiamati a svolgere. Link

 

Stabilizzazione di Lavoratori Socialmente Utili

Il Ministero del lavoro, con la circolare n. 15 del 1° agosto 2019, fornisce ulteriori chiarimenti circa la normativa applicabile per la stabilizzazione di Lavoratori Socialmente Utili della c.d. "platea storica" a carico delle risorse statali del Fondo Sociale per Occupazione e Formazione. Link

 

Deposito telematico dei contratti collettivi

Il Ministero del Lavoro, con la nota n. 2761 del 2019,informa che sono state adottate nuove modalità di deposito telematico dei contratti collettivi. La procedura già in uso infatti è stata semplificata e, a partire dal prossimo 15 settembre, tutti i contratti dovranno essere depositati per via telematica, a prescindere dalle eventuali finalità agevolative.

La procedura telematica è stata adeguata per consentire il deposito telematico del contratto con l’indicazione successiva della tipologia di agevolazione per la quale si opera il deposito.

Pertanto, dal 15 settembre 2019 tutti i contratti di II livello, siano essi aziendali o territoriali, dovranno essere depositati esclusivamente per il tramite della procedura summenzionata e non già utilizzando gli indirizzi PEC delle sedi territoriali dell’Ispettorato nazionale del lavoro. Link

 

ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO

 

Indicazioni sui controlli sui percettori del Reddito di cittadinanza

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la circolare n. 8 del 24 luglio 2019, riepiloga le fattispecie di reato e le sanzioni previste dal legislatore in caso di violazione degli obblighi di informazione in capo al beneficiario del reddito di cittadinanza sia nella fase di presentazione dell’istanza, sia in costanza di fruizione del beneficio nell’ipotesi di variazioni dei requisiti intervenute successivamente alla presentazione dell’istanza.

In particolare nel caso in cui sia accertato lo svolgimento di attività di lavoro, autonomo o subordinato, non preventivamente comunicata all’INPS, non soltanto si configura la commissione di un reato da parte del lavoratore, ma si prevede anche l’applicazione della maxisanzione in capo al datore di lavoro. Link

 

INAIL

 

Rateazioni dei debiti per premi e accessori non iscritti a ruolo.

Con la circolare n. 22 del 29 luglio 2019, l’INAIL chiarisce le modalità per la richiesta di rateazione dei debiti per premi e per accessori non iscritti a ruolo, recependo la nuova disciplina approvata con determina presidenziale n. 227 del 23 luglio 2019

La nuova disciplina semplifica le condizioni per la concessione del beneficio della rateazione su istanza del debitore, eliminando l’obbligo del versamento dell’acconto o rata provvisoria contestualmente all’istanza, e regolamenta in modo puntuale e dettagliato il procedimento di concessione, di revoca e di annullamento della rateazione concessa, anche in considerazione dell’esigenza di supportare tali procedimenti con un apposito servizio online al seguente percorso Servizi online > Denunce >Istanza di rateazionee con una specifica applicazione interna di gestione.

La rateazione può essere concessa fino ad un massimo di 24 rate mensili. Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

 

Decreti ingiuntivi –Tassazione ai fini dell’imposta di registro

L’Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 70 del 30 luglio 2019 ha affermato che all’atto della registrazione di un decreto ingiuntivo, ottenuto dal fideiussore nei confronti del debitore principale nell’ambito dell’azione di regresso, si applica l’imposta di registro proporzionale nella misura del 3 per cento. Link

 

Nuovo Patent box: le regole definitive

 

Con provvedimento del 30 luglio 2019, l’ Agenzia delle entrate pubblica in versione definitiva  le regole per la determinazione diretta del reddito agevolabile da patent box, che tiene conto delle osservazioni formulate dagli operatori economici, dagli ordini professionali e dagli esperti nel corso della consultazione pubblica avviata lo scorso 17 luglio. Link

 

Modifica del modello “Istanza di cooperazione e collaborazione rafforzata”

Con provvedimento del 31 luglio 2019, l’ Agenzia delle entrate modificail  modello “Istanza di cooperazione e collaborazione rafforzata”. Le modifiche si sono rese necessarie al fine di recepire il nuovo assetto organizzativo e la nuova sede legale dell’Agenzia, trasferitasi in via Giorgione, e di aggiornare i campi e le istruzioni dedicate alla comunicazione del domicilio fiscale. Link

 

Modalità e termini di fruizione delle agevolazioni a favore delle imprese localizzate nella zona franca urbana istituita nel territorio della Città di Genova

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento del 31 luglio 2019, pubblica il modello per usufruire delle agevolazioni  fiscali a favore delle imprese situate nella Zona franca urbana del territorio della Città metropolitana di Genova colpita dal crollo di un tratto del viadotto Polcevera dell’autostrada A10, “ponte Morandi”. Il modello di versamento deve essere presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate, pena lo scarto dell'operazione. Link

 

Ecobonuse Sismabonus

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento del 31 luglio 2019, a seguito delle modifiche  alla disciplina degli incentivi per gli interventi di ecobonus e sismabonus: dove il fornitore può anticipare uno sconto sul prezzo dell’intervento per un ammontare pari alla detrazione spettante ai contribuenti, definisce  modalità e termini per consentire ai soggetti beneficiari delle detrazioni, d’intesa con il fornitore, di comunicare all’Agenzia l’esercizio dell’opzione per usufruire dello sconto, in luogo della detrazione, e anche modalità e termini con i quali il fornitore può recuperare lo sconto praticato, come credito d’imposta compensabile tramite modello F24 oppure cedere il credito medesimo a soggetti terzi. Link

 

Fatture gruppo iva neo costituito

L’Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 72 del 1 agosto 2019 ha precisato  Le fatture di acquisto ricevute dal Gruppo Iva che non riportano la partita Iva del Gruppo stesso, bensì quella del singolo partecipante precedente all’adesione, si possono eccezionalmente ritenere valide ai fini della detrazione dell’imposta, purché non ci siano danni all’Erario per il mancato assolvimento dell’imposta, fermo restando la necessità di operare “a regime” la regolarizzazione delle stesse. Link

 

Termini e modalità di trasmissione dei dati relativi alle vendite a distanza di beni che avvengono mediante l’uso di una interfaccia elettronica

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento del 31 luglio 2019, stabilisce le modalità e i termini con le quali i soggetti che facilitano le vendite a distanza di beni importati o di beni all’interno dell’Unione europea, tramite l’uso di un’interfaccia elettronica quale un mercato virtuale (marketplace), una piattaforma digitale, un portale o mezzi analoghi, dovranno trasmettere all’Agenzia entro il mese successivo a ciascun trimestre i dati per ciascun fornitore. Entro il 31 ottobre le prime comunicazioni. Link

 

Proroga dei versamenti–Nuovi criteri di rateizzazione

Con la risoluzione n. 71 del 1° agosto 2019 l’Agenzia delle entrate  fornisce chiarimenti sui termini dei versamenti delle imposte dirette, Irap e Iva a seguito della proroga introdotta dal decreto crescita. Link


Isa, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’agenzia delle entrate con la circolare n. 17 del 2 agosto 2019, chiarisce la normativa che introduce gli Isa, focalizzandosi sul contenuto delle Note Tecniche e Metodologiche allegate ai DM, con particolare attenzione ad alcuni Isa che mostrano delle specificità applicative, e fornisce indicazioni su quali norme relative agli studi di settore continuano ad essere valide e quali, invece, non trovano più applicazione. La parte finale è invece dedicata ai quesiti posti dagli operatori in merito ad alcuni aspetti correlati all’applicazione degli Isa, come il caso dei soggetti che hanno un periodo d’imposta diverso dall’anno solare o quello dei contribuenti che esercitano due attività e per una delle due non risulta approvato alcun indice sintetico. Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE  - INTERPELLO

 

Risposta n. 325 del 30 luglio 2019prova dell’avvenuto imbarco delle provviste –obbligo di annotazione nel registro di bordo

L’accesso al regime di non imponibilità Iva è direttamente correlato alla nozione di "navi adibite alla navigazione in alto mare" e alla relativa documentazione ufficiale. Per la prova dell'avvenuto imbarco è ancora necessaria la registrazione della fattura d'acquisto su apposito registro. In più sulla copia cartacea della fattura il Capitano deve annotare la propria dichiarazione di avvenuto imbarco. Link

 

Risposta n. 326 del 31 luglio 2019 - omessa compilazione del quadro RW

L’omessa compilazione del quadro Rw non può essere definita tramite la procedura sulle “irregolarità formali”. Sia le disposizioni sulla definizione agevolata (Dl 119/2018) sia i successivi documenti di prassi, infatti, evidenziano, senza alcun dubbio, che tale procedura vale per le inosservanze di adempimenti di natura formale che non incidono sulla base imponibile e non può essere applicata all’emersione di attività finanziarie detenute all’estero o alle violazioni sugli obblighi del monitoraggio fiscale. Link

 

 

Risposta n. 327 del 1 agosto  2019 - prestazioni sanitarie verso soggetti non residenti

Le prestazioni sanitarie effettuate nei confronti di persone fisiche, residenti e non residenti, nel rispetto del trattamento dei dati sensibili, non vanno documentate mediante fattura elettronica tramite Sdi  né vanno comunicate tramite esterometro.Link

 

Risposta n. 329  del 2 agosto 2019  del controversie relative a cartelle di pagamento

Le controversie relative a cartelle di pagamento non rientrano nell’ambito di applicazione della definizione agevolata prevista dall’art 6 del Dl n. 119/2018, così come chiarito dalla circolare n.6/Edel 1° aprile 2019 che ha circoscritto con chiarezza gli atti impositivi definibili, escludendo dal loro perimetro “[…] i giudizi riguardanti gli atti di mera riscossione, quali ruoli, cartelle di pagamento e avvisi di liquidazione”, nonché “le controversie aventi ad oggetto i ruoli per imposte e ritenute che, sebbene indicate dai contribuenti e dai sostituti d’imposta nelle dichiarazioni presentate, risultano non versate”. Link

 

Risposta n. 330 del 2 agosto 2019 - Imprenditori agricoli titolari di reddito agrario

I produttori che esercitano attività agricole applicano gli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) solo quando dichiarano redditi d’impresa e se svolgono esclusivamente tali attività non possono beneficiare della proroga dei versamenti delle proprie dichiarazioni fiscali .  Solo coloro che svolgono l'attività in forma di impresa possono effettuare i versamenti derivanti dalle proprie dichiarazioni fiscali entro la scadenza del 30 settembre. Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE – PRINCIPIO DI DIRITTO

Principio di  diritto n. 21 del 1 agosto 2019 – memorizzazione elettronica dei corrispettivi e reso della merce

Alla luce del nuovo quadro normativo delineato dall’articolo 2, comma 1, Dlgs n. 127/2015 che dispone l’obbligo per i commercianti al minuto la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri delle cessioni di beni effettuate a partire dal 1° gennaio 2020 – obbligo anticipato al 1° luglio 2019 per coloro che hanno un volume d’affari superiore a 400mila euro annui, l’Agenzia delle entrate chiarisce che in caso di reso dei beni acquistati, le procedure da seguire ai fini dell’imposta sul valore aggiunto sono le stesse descritte nelle risoluzioni nn. 154 del 5 ottobre 2001 e 219 del 5 dicembre 2003.

In particolare la procedura di reso deve fornire tutti quegli elementi che servono a correlare la restituzione del bene ai documenti probanti l’acquisto originario (le generalità dell’acquirente, l’ammontare del prezzo rimborsato, i dati di riferimento del documento certificativo dell’operazione originaria, il numero di identificazione della pratica di reso). In sostanza, sono garantite le informazioni desumibili dal contenuto della fattura e della nota di variazione. Link

 

Principio di diritto n. 22 del 1 agosto 2019  – titoli di viaggio integrati

E’ legittima l’emissione dei titoli di viaggio integrati direttamente da parte della società affidataria della progettazione, coordinamento e gestione del sistema tariffario integrato, della gestione dei titoli di viaggio, della rete dei servizi e del sistema di bigliettazione del servizio pubblico –con l’indicazione della propria ragione sociale e del numero di partita IVA -mentre il servizio di trasporto è poi reso dalle aziende concessionarie che provvedono per conto della società affidataria anche alla vendita del biglietto. Link

0
0
1
s2smodern