Venerdì, 05 Luglio 2019 14:44

Gestione Separata Committenti: situazioni debitorie

L’Inps, con il messaggio n. 2528 del 4 luglio, comunica che sono terminate le operazioni di elaborazione e invio delle situazioni debitorie delle aziende committenti, sia pubbliche che private, che hanno denunciano tramite il flusso Uniemens il pagamento di compensi ai soggetti iscritti alla Gestione separata, di cui all’articolo 2, comma 26, della Legge n. 335/1995, per il periodo di competenza 2018 o anni precedenti per i quali non siano ancora decorsi i termini prescrizionali.

Rinviando alla disciplina già vigente, l’Istituto ricorda che la situazione debitoria comprende sia gli omessi contributi dovuti che le relative sanzioni. La comunicazione di debito - con valore interruttivo di prescrizione - è presente sul Cassetto previdenziale per i committenti della Gestione separata ed è anche inviata all’azienda committente, mentre all’intermediario delegato è inviata una comunicazione nella quale sono indicati i Codici Fiscali delle aziende interessate dalla comunicazione stessa. Si ricorda inoltre che la comunicazione di debito è propedeutica al passaggio alle fasi successive di recupero del credito tramite l’emissione dell’Avviso di Addebito. Pertanto, le aziende committenti e/o i loro intermediari delegati che hanno erroneamente denunciato compensi non corrisposti o, se corrisposti in misura inferiore, hanno erroneamente inserito i dati nel flusso Uniemens devono – con urgenza – inviare i flussi di correzione al fine di evitare errate emissioni di Avvisi di Addebito.

Notizie correlate: Tridico: punti di informazione Inps presso tutti i CPO - Ferie, le scadenze da rispettare - Denuncia Aziendale: i dati acquisiti d’ufficio dall’Inps

0
0
0
s2smodern