Giovedì, 13 Giugno 2019 14:57

Distacco: novità per rilascio documento portatile A1

Nei casi in cui un lavoratore svolga un’attività lavorativa in uno o più Stati che applicano la regolamentazione comunitaria (UE-SEE-Svizzera), ai datori di lavoro viene rilasciato il documento portatile A1 per certificare la legislazione di sicurezza sociale applicabile al lavoratore, titolare del modello. Con la circolare n. 86 dell’11 giugno, l’Inps, al fine di agevolare i datori di lavoro e gli intermediari previdenziali di cui all’articolo 1 della Legge n. 12/1979 nella presentazione delle richieste, ha realizzato una nuova procedura informatica per l’emissione di tale certificazione. Nel documento vengono quindi illustrate le nuove modalità di presentazione, tramite il canale telematico, delle domande di rilascio del certificato.

Tali modalità si applicheranno in via esclusiva, a partire dal 1° settembre 2019, solo a lavoratori marittimi, lavoratori subordinati distaccati e negli accordi in deroga per distacco lavoratore dipendente. L’invio telematico dovrà avvenire dal sito www.inps.it  accedendo al percorso “Tutti i servizi”, digitando nel campo Testo libero “Servizi per le aziende e consulenti” e accedendo al “Portale delle Agevolazioni (ex-DiResCo)” > “Distacchi” (Procedura per la richiesta della certificazione A1 in applicazione della normativa UE). Fino al 31 agosto 2019 è invece previsto un periodo transitorio durante il quale sarà possibile inviare le domande sia con le consuete modalità sia utilizzando il canale telematico. Nella circolare sono infine elencate le tipologie di lavoratori che al momento sono escluse dall’invio telematico. Nel manuale utente presente nel servizio web, invece, sono riportate in dettaglio le funzionalità dell’applicativo.

Notizie correlate: Guida alla corretta gestione dei rapporti di lavoro in outsourcing - 24 tabelle di sintesi per sgravi assunzioni dal 2019 - 23° Forum Lavoro/Fiscale: pagina speciale - L'Aula del Diritto al Festival del Lavoro 2019

0
0
0
s2smodern