Giovedì, 14 Marzo 2019 15:46

TAV, per Macina (M5S) non serve. Per Gariglio (PD) devono decidere i cittadini

L’Italia deve spendere bene le sue risorse, realizzando quelle infrastrutture che servono realmente ai cittadini e il TAV Torino-Lione non è tra queste. A sostenerlo l’Onorevole Anna Macina (M5S), nel corso dell’ultima puntata di “Punti di Vista”, il programma di approfondimento politico della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, dedicata al tema delle grandi opere e degli investimenti necessari alla nazione. Per l’Onorevole Davide Gariglio (PD) il governo non ha ancora le idee chiare sull’opera, che per la Regione Piemonte può essere decisa dagli stessi cittadini. “Noi in Piemonte - ha dichiarato Gariglio - chiediamo di poter applicare l’art. 86 dello Statuto regionale, che prevede forme di consultazione popolare. Lo chiediamo al Governo, anche se potremmo farlo da noi, perché per utilizzare le elezioni del 26 maggio e mettere i seggi dello scrutinio dentro quelli del Ministero dell’Interno abbiamo bisogno dell’autorizzazione e trovo strano e vergognoso - ha aggiunto - che un partito che è per la democrazia diretta e la trasparenza, che ha appena fatto passare in Parlamento una proposta di riforma costituzionale che prevede le leggi di iniziativa popolare, abbia paura del voto del popolo e metta i paletti tra le ruote a questa consultazione”. Ma per il M5S non può esserci una consultazione popolare riferita ad una sola regione, “perché quelli che si impegnano solo soldi di tutti i cittadini italiani”, ha chiarito Macina, sottolineando che al momento gli strumenti a disposizione non consentono questo tipo di consultazione. Il dibattito, che ha visto la partecipazione anche del Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Rosario De Luca, è disponibile in web tv.

Guarda il dibattito

Leggi il comunicato stampa

Notizie correlate: Tav: si cerca intesa nell’interesse del Paese - Calderone: far ripartire l'occupazione con sviluppo e investimenti - Ponte Morandi: 422 milioni di danni alle imprese, crollano le assunzioni (-22,5%)

0
0
1
s2smodern