Lunedì, 22 Ottobre 2018 10:03

Le Novità Normative della Settimana dal 15 al 21 ottobre 2018

INPS


Avvisi Bonari relativi alla rata in scadenza ad agosto 2018 per i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni degli artigiani e commercianti
L’INPS, con il messaggio n. 3878 del 18 ottobre 2018, rende noto l’inizio delle elaborazioni per l’emissione degli Avvisi Bonari relativi alla rata in scadenza ad agosto 2018, per i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni degli artigiani e commercianti. - Link

Decontribuzione premi di produttività

Con la circolare n. 104 del 18 ottobre 2018l’INPSha fornito le istruzioni per i datori di lavoro del settore privato che intendono fruire della decontribuzione dei premi di produzione corrisposti ai lavoratori fino ad un massimo di 800 euro. - Link

Contratto di prestazione occasionale e Libretto famiglia
Con la circolare n. 103 del 17 ottobre 2018 l’INPS illustra le modifiche normative apportate dal Decreto Dignità alle prestazioni di lavoro  occasionali. Tra le novità l’istituzione di regimi speciali nei settori dell’agricoltura, del turismo e degli enti locali. - Link

Legislazione applicabile ai soggetti iscritti alla Gestione separata
L’INPS, con la circolare n. 102 del 2018, detta le modalità con le quali è possibile determinare la corretta disciplina a cui assoggettare i rapporti di lavoro e collaborazione che prevedono l’iscrizione alla gestione separata, qualora gli stessi siano svolti in due o più stati membri UE. - Link

Applicazione Nuova Passweb
L’INPS, con il messaggio n. 3809 del 2018, fornisce istruzioni agli enti della Pubblica Amministrazione in merito all'applicazioneNuova Passweb. - Link

Richiesta per l’applicazione della maggiore aliquota e/o per la rinuncia alle detrazioni d’imposta
L’INPS, con il messaggio n. 3806 del 15 ottobre 2018, conferma che i pensionati interessati all’applicazione dell’aliquota più elevata degli scaglioni annui di reddito e/o al non riconoscimento, in misura totale o parziale, delle detrazioni d’imposta per reddito di cui all’articolo 13 del TUIR sono tenuti a darne comunicazione all’Inps ogni anno. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Trattamento fiscale agli effetti dell’Iva per le attività socio – educative svolte da un’ azienda agricola
Con la risoluzione n. 77 del 16 ottobre 2018, l’Agenzia delle entrateha affermato che non si applica l’Iva per l’attività di casa-accoglienza svolta da un’azienda agricola che realizza interventi, azioni e percorsi di integrazione e di inserimento lavorativo di minori in situazioni di disagio. Si tratta, infatti, di prestazioni assimilabili a quelle svolte da “brefotrofi, orfanotrofi, asili, case di riposo per anziani”. - Link

Reddito di lavoro dipendente - Detassazione Premi di risultato
Con la risoluzione n. 78 del 19 ottobre 2018, l’Agenzia delle entrateha affermato che le misure fiscali agevolative previste, a determinate condizioni, dalla legge di stabilità per il 2016, per le retribuzioni premiali non valgono se manca il requisito dell’incrementalità, cioè l’aumento di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione, misurabile e verificabile sulla base dei criteri definiti con provvedimenti legislativi ad hoc. - Link

 

AGENZIA DELLE ENTRATE  - INTERPELLO

Risposta n. 38 del 18 ottobre 2018 – bonus investimenti pubblicitari
L’impresa appena nata, che effettua investimenti pubblicitari nel primo anno di attività, non può beneficiare del bonus pubblicità, in quanto la norma istitutrice dell’agevolazione premia solo quelli “incrementali”. - Link

Risposta n. 39 del 19 ottobre 2018 – Participation exemptione dote
Qualora l’intero ammontare della dote sia strettamente connesso alla specifica partecipazione cui inerisce, può assimilarsi, ai fini fiscali, a un costo fiscalmente riconosciuto della partecipazione di segno negativo, il quale concorrerà alla formazione del reddito imponibile al momento del realizzo ai sensi dell’articolo 87 del TUIR, al ricorrere dei presupposti ivi previsti. - Link

Risposta n. 40 del 19 ottobre 2018 – Valutazione anti-abuso scissione totale non proporzionale
Non è da considerare abusiva la scissione totale non proporzionale di una società immobiliare a favore di due Srl di nuova costituzione, ognuna interamente partecipata da una delle due socie della scindenda. Appare come una fisiologica operazione per consentire la divisione delle attività di gestione tra le due società. - Link



AGENZIA DELLE ENTRATE –  PRINCIPI DI DIRITTO

Principio di diritto n. 4 del 15 ottobre 2018 -  gruppo iva soggetti non costituiti in forma societaria
I soggetti non costituiti in forma societaria, quali ad esempio le associazioni, non possono esercitare l’opzione per il Gruppo IVA in qualità di controllati, in quanto non possono trovare applicazione nei confronti dei medesimi le disposizioni relative al controllo di diritto contenute nel Codice civile. - Link

Principio di diritto n. 5 del 15 ottobre 2018 -  gruppo iva vincolo economico
Ai fini della costituzione del Gruppo IVA, la verifica della sussistenza del vincolo economico non assume valore determinante il codice ATECO. È necessario far riferimento all’attività indicata nell’oggetto sociale. - Link

Principio di diritto n. 6 del 16 ottobre 2018 -  riporto delle perdite nell’ambito di fusione societaria
Le perdite della società incorporata, di cui si chiede il riporto, sono il frutto di costi sostenuti nell’esercizio dell’ordinaria attività di gestione di una impresa neo costituita che non ha ancora ottenuto le autorizzazioni necessarie per lo sviluppo del proprio core business, e non la conseguenza di un’attività di “svuotamento” o “depotenziamento” di una bara fiscale. Di conseguenza, poiché la società fusa o incorporata non è stata volutamente depotenziata nel periodo precedente alla fusione viene meno il carattere elusivo dell’operazione. - Link

Principio di diritto n. 7 del 19 ottobre 2018 - Modalità di calcolo del pro - rata  provvisorio di detrazione del Gruppo IVA nel suo primo anno di operatività
Le società di nuova costituzione che manifestano l’intenzione di avviare un’attività economica attraverso atti idonei, come l’effettuazione di spese di investimento o di attività programmatorie attraverso le quali è possibile attribuire la qualifica di nuovo soggetto passivo, possono aderire a un gruppo Iva. In tal caso, ai fini della detrazione di gruppo, il calcolo del pro-rata, nel primo anno di operatività, sarà effettuato su base presuntiva e alla fine del periodo si farà il conguaglio. - Link

 

ISTAT

TFR - Coefficiente di rivalutazione
L’Istat ha comunicato l’indice relativo al mesedi settembre  2018 che  è pari a102,4%. Il coefficiente per rivalutare le quote di trattamento di fine rapporto è 2,089392%. - Link

0
0
1
s2smodern