Lunedì, 12 Febbraio 2018 07:08

Le Novità Normative della Settimana dal 5 al 10 febbraio 2018

Elenco delle associazioni esenti da Ires 2017
Con Decreto Ministeriale 17 gennaio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 6 febbraio 2018, sono stati individuati i soggetti a cui si applicano, per l'anno d'imposta 2017, le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 185, della legge 27 dicembre 2006 n. 296. La Finanziaria 2007, all'art. 1, comma 185, ha disposto che, a decorrere dal 1° gennaio 2007, le associazioni che operano per la realizzazione o che partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi ed alle tradizioni delle comunità locali, sono equiparate ai soggetti esenti dall'imposta sul reddito delle società. - Link

Trasmissione all'Agenzia delle entrate dei dati riguardanti le spese relative alle rette per la frequenza di asili nido
Con Decreto del Ministero dell'economia e Finanze del 30 gennaio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 6 febbraio 2018è prevista la trasmissione dei dati delle spese relative alle rette pagate dai genitori per la frequenza degli asili nido (sia pubblici sia privati) da parte dei figli ai fini della redazione della dichiarazione dei redditi precompilata. La comunicazione deve essere inviata entro il 28 febbraio di ciascun anno. Obbligati alla trasmissione sono anche tutti quei soggetti, diversi dagli asili nido, che ricevono il versamento delle rette. - Link

Trasmissione all'Agenzia delle entrate dei dati riguardanti le erogazioni liberali in favore delle Onlus, delle associazioni di promozione sociale e delle fondazioni ed ulteriori associazioni
Con Decreto del Ministero dell'economia e Finanze del 30 gennaio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 6 febbraio 2018è prevista la trasmissione dei dati relativi alle erogazioni liberali effettuate dai contribuenti a favore di Onlus, associazioni di promozione sociale, fondazioni e ulteriori associazioni ai fini della redazione della dichiarazione dei redditi precompilata. - Per questa tipologia di dati, la trasmissione all’Agenzia delle Entrate viene introdotta in via sperimentale e facoltativa per gli anni d’imposta 2017, 2018 e 2019. - Link


INPS

Contributo licenziamento 2018
L’INPS, con il messaggio n. 594 dell’8 febbraio 2018,rende note le istruzioni operative riguardo le modifiche apportate dalla Legge di bilancio alla disciplina del contributo di licenziamento dovuto per le interruzioni dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato, nell’ambito di procedure di licenziamento collettivo. - Link

Indennità antitubercolari
L’INPS, con la circolare n. 26 del 2018, comunica gli importi,aggiornati per il 2018, degli importi spettanti a titolo delle indennità antitubercolari. Specificata anche la misura minima dell’indennità giornaliera. - Link

Precisazioni per la regolarizzazione degli adempimenti relativi al mese di gennaio 2018
L’INPS, con il messaggio n. 536 del 5 febbraio 2018,ad integrazione della circolare n. 13/2018, precisa che per il versamento dei contributi relativi al mese di gennaio 2018 i datori di lavoro che non hanno potuto tenere conto dei valori contributivi aggiornati, possono regolarizzare detto periodo ai sensi della deliberazione n. 5/1993 del Consiglio di amministrazione dell’Istituto approvata con D.M.7 ottobre 1993. - Link

Avvisi Bonari rata con scadenza Novembre 2017
L’INPS. Con il messaggio n. 535 del 5 febbraio 2018, rende noto  l’inizio delle elaborazioni per l’emissione degli avvisi bonari relativi alla rata in scadenza a novembre 2017 per i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni degli artigiani e commercia. - Link


MINISTERO DEL LAVORO

Individuazione dei lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati
È stato pubblicato il Decreto Ministeriale del 17 ottobre 2017con cui, ai sensi dell'art. 31, comma 2, del D.lgs. n. 81/2015, sono individuati i lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati, in conformità al Regolamento UE n. 651/2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli artt. 107 e 108 del trattato. Il decreto specifica le condizioni che i soggetti devono avere per essere definiti "lavoratori svantaggiati" e "lavoratori molto svantaggiati". Il Decreto ministeriale del 17 ottobre 2017 abroga e sostituisce il precedente decretodel Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 20 marzo 2013. - Link

CIGS per imprese strategiche
Il Ministero del lavoro, con la circolare n. 2 del 7 febbraio 2018, definisce le condizioni per la prosecuzione del trattamento di integrazione salariale da parte delle imprese che occupano almeno 100 dipendenti e hanno interesse strategico rilevante per l’economia regionale. La circolare individua, in particolare, i criteri per l’approvazione della prosecuzione di programmi di riorganizzazione e dei programmi di crisi aziendale con piani di risanamento complessivo. - Link


AGENZIA DELLE ENTRATE

Trasmissione spesometro:la scadenza slitta al 6 aprile 2018
È stato pubblicato dall’Agenzia delle entrate il provvedimento del 5 febbraio 2018di approvazione delle nuove specifiche tecniche per l’invio, che vengono adeguate alle semplificazioni contenute nel “collegato fiscale”. Inoltre, il provvedimento, in osservanza di quanto stabilito dallo Statuto del contribuente in materia di efficacia temporale delle disposizioni tributarie in presenza di novità normative , prevede che sia concesso più tempo ai contribuenti interessati per poter effettuare gli adempimenti in esame. Più precisamente, viene disposto che scadono il sessantesimo giorno successivo alla data di adozione del provvedimento (cioè 60 giorni dopo il 5 febbraio 2018, pertanto il 6 aprile 2018) i termini per effettuare  la comunicazione. - Link

Determinazione della riduzione forfetaria del cambio  da applicare ai redditi  delle persone fisiche iscritte nei registri anagrafici del comune di Campione  d’Italia

Con provvedimento del 8 febbraio 2018, l'Agenzia delle Entrate,per il periodo di imposta 2017, ha determinato  la riduzione forfettaria del cambio da applicare ai redditi delle persone fisiche iscritte nei registri anagrafici del comune di Campione d’Italia, prodotti in franchi svizzeri nel territorio dello stesso comune, per un importo complessivo non superiore a 200mila franchi, fissandolo al 28,02%. - Link

Proroga concessioni raccolta scommesse: istituito il codice tributo
Con la risoluzione n. 14 del 9 febbraio 2018, l’Agenzia delle Entrate istituisce il codice tributo 5466 denominato “
Versamento delle somme per la proroga delle concessioni e della titolarità dei punti di raccolta regolarizzati”. Il codice consente la proroga delle concessioni e della titolarità dei punti di raccolta regolarizzati riguardanti le scommesse su eventi sportivi, anche ippici e non sportivi, inclusi gli eventi simulati. - Link

Dati per la dichiarazione precompilata - Link
Con quattro distinti Provvedimenti, del 6 febbraio 2018, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le specifiche tecniche per la comunicazione dei dati relativi:

·       ai pagamenti effettuati a mezzo bonifico per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici. In particolare, è stata introdotta una nuova causale al fine di individuare i bonifici relativi alle spese per l’arredo degli immobili ristrutturati;
·       ai contributi versati alle forme pensionistiche complementari di cui al D.Lgs. n. 252/2005. In particolare, è stata prevista l’obbligatorietà, a partire dai dati relativi al 2018, dell’indicazione del codice fiscale del soggetto che sostiene la spesa se diverso dall’iscritto alla forma di previdenza complementare;
·       alle spese sanitarie rimborsate. L’implementazione è volta ad acquisire l’informazione dei contributi detraibili, anziché deducibili, ricevuti dai soggetti che erogano i rimborsi delle spese sanitarie;
·       agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali. A tal riguardo sono state aggiornate le modalità e i termini di trasmissione dei dati nel caso in cui la comunicazione contenga codici fiscali non validi.


DIPARTIMENTO DELLA FINANZE

Split payment: efficacia costitutiva degli elenchi
Con Nota 7 febbraio 2018, il Dipartimento delle Finanzeinforma che, coerentemente con quanto precisato nella Circolare n. 27/2017 dell’Agenzia delle Entrate, gli elenchi dei soggetti tenuti all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti hanno efficacia costitutiva. Pertanto, al fine di tutelare il legittimo affidamento dei soggetti interessati, la disciplina dello split payment ha effetto dalla data di effettiva inclusione del soggetto nell’elenco e della pubblicazione dell’elenco sul sito del Dipartimento delle Finanze. A tal fine, la consultazione delle posizioni dei contribuenti è stata agevolata con l’inserimento di una colonna in cui viene riportata la data di inclusione negli elenchi dei contribuenti soggetti al meccanismo della scissione dei pagamenti. - Link

0
0
0
s2smodern