Giovedì, 27 Aprile 2017 08:56

Lavoro, Sacconi (EI): reintrodurre tariffe minime per professioni

"Mentre siamo ormai prossimi alla definitiva approvazione della legge sul lavoro autonomo, si evidenzia la necessità di tutelare tanto i professionisti quanto i consumatori reintroducendo le tariffe minime obbligatorie che sono peraltro vigenti in Germania e in altri paesi europei. Si vanno diffondendo difatti gare pubbliche al ribasso che sono arrivate perfino a ipotizzare la gratuità delle prestazioni professionali.

Mentre in altri casi le visite mediche per la salute e sicurezza del lavoratore sono state assegnate per circa tre euro l'una. In questo contesto di scatenata concorrenza al ribasso viene violato il principio della equa remunerazione del lavoro e viene esposto il consumatore a prestazioni di bassissima qualità. Durante l'iter della legge sul lavoro autonomo il governo aveva espresso parere contrario perfino alle tariffe di riferimento. Ora tuttavia confido che l'evidenza dei fatti farà prevalere il buonsenso per cui presenterò un disegno di legge sull'argomento. Contemporaneamente si dovrà aprire una discussione sulla copertura assicurativa della responsabilità civile dei professionisti che risulta sempre più costosa se non addirittura impossibile. Siamo forse diventati un paese non assicurabile?"

Lo scrive nel blog dell'Associazione amici di Marco Biagi il presidente della Commissione lavoro del Senato Maurizio Sacconi (Energie per l'Italia). 

0
0
0
s2smodern