Lunedì, 20 Febbraio 2017 09:31

Milleproroghe, dai disabili all’Inail, dalla dis-coll alle pensioni

E’ stato approvato il 16 febbraio 2017 l’emendamento di conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. decreto Milleproroghe). Il testo, che passerà alla Camera per l’approvazione definitiva entro il 28 febbraio, oltre ad apportare modifiche in materia d’istruzione, sviluppo economico, salute, infrastrutture, giustizia, attività culturali, ambiente, difesa, economia, prevede alcune proroghe legate al lavoro.

DISABILI

Rinvio di un anno l’obbligo per i datori di lavoro che occupano tra i 15 e 35 dipendenti dell’obbligo di assunzione di un disabile, facendo venir meno la scadenza già fissata al 1° marzo entro cui andava effettuata l' assunzione obbligatoria. Fino al 1° gennaio 2018, l'obbligo continuerà a scattare solo in caso di nuove assunzioni, secondo la disciplina vigente fino al 31 dicembre 2016. Tutte le informazioni sul collocamento dei lavoratori disabili, a seguito del restyling attuato dal Jobs act e dal Jobs Act, sono disponibili nella guida della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro che raggruppa le regole esistenti e comprende schematizzazioni e tabelle per tutte le casistiche.

DIS-COLL

Viene prorogata la possibilità di richiedere la disoccupazione per i collaboratori sino al 30 giugno 2017.

DENUNCE INFORTUNIO

Prorogata dal 12 aprile al 12 ottobre 2017 la decorrenza dell'obbligo a carico di datori di lavoro della comunicazione in via telematica all'Inail, a fini statistici ed informativi, dei dati relativi agli infortuni che comportano l'assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell'evento. Con il decreto n. 183/2016, adozione del regolamento interministeriale sul sistema informativo nazionale per la prevenzione (Sinp) nei luoghi di lavoro, entrato in vigore il 12 ottobre 2016, l’obbligo decorre dopo 6 mesi (quindi 12 aprile 2017), ma il Milleproroghe ha elevato il termine da sei a 12 mesi, per consentire all’Inail di predisporre la procedura telematica, con conseguente differimento del termine di decorrenza dell'obbligo di comunicazione al 12 ottobre 2017.

LUL TELEMATICO

Slitta al 1° gennaio 2018 l’obbligo di tenuta telematico del Libro Unico del Lavoro, inizialmente fissato al 1° gennaio 2017.

PENSIONI

Rinviato al 2018 l’adeguamento delle pensioni, volto a compensare l’inflazione che prevede la restituzione dello 0,1% sugli assegni previdenziali.

0
0
0
s2smodern