Lunedì, 03 Febbraio 2014 11:26

Deficit in calo nell'area euro

Ryanair in rosso. La compagnia irlandese ha archiviato il terzo trimestre fiscale (terminato il 31 dicembre 2013) con un rosso di 35,2 milioni di euro, contro un utile di 18 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente. Il risultato è in linea con le previsioni preannunciate dalla compagnia aerea, ma è peggiore della stima media del mercato che aveva preventivato una perdita di 32 milioni. Ryanair ha confermato le stime per l'intero anno e si attende un utile compreso tra 500 e 520 milioni di euro.

Prezzi del petrolio in calo sui mercati asiatici. I contratti Wti con scadenza a marzo sono scambiati a 97,27 dollari al barile, in calo di 22 centesimi, mentre il Brent del mare del Nord cede due centesimi a 106,38 dollari al barile. Segno negativo anche per il rame, che fa registrare la serie di ribassi più importante dal 1996, mentre l'oro è ancora in calo sui mercati asiatici.

Ue, deficit in calo. Eurostat ha comunicato che nel terzo trimestre del 2013 il rapporto fra il deficit e il Pil dei Paesi dell'area euro si è attestato al 3,1%, in calo rispetto al 3,3% del trimestre precedente. Nei Paesi della Ue a 28 il rapporto deficit/Pil è rimasto stabile al 3,5%.

Disavanzo record per il Brasile. La spesa pubblica, infatti, ha superato le entrate, raggiungendo 157,6 miliardi di reais (circa 64,9 miliardi dollari) dopo l'aumento registrato a dicembre pari a 13,6 miliardi di reais, rispetto a 0,2 miliardi di reais del mese precedente.

0
0
0
s2smodern